Contenuto sponsorizzato

Suppletive in Valsugana, Mauro Sutto è stato eletto. Il centrodestra primo in quasi tutti i comuni

La candidata dell'Alleanza Democratica Autonomista, Cristina Donei, si è fermata al 35,99%.  Sarà quindi Sutto per il centrodestra a sostituire Maurizio Fugatti nel seggio alla Camera dei Deputati 

Pubblicato il - 27 maggio 2019 - 08:44

BORGO VALSUGANA. Mauro Sutto, candidato del centrodestra per le suppletive nel collegio della Valsugana, è stato eletto parlamentare. Sarà lui che andrà a occupare il seggio a Roma occupato fino ad ottobre scorso da Maurizio Fugatti.

 

Da pochi minuti è terminato lo scrutinio delle 127 sezioni che ha visto Mauro Sutto ottenere il 51,8% dei voti (27.513), Cristina Donei si è fermata al 35,99% (19.386) mentre più staccata la candidata del Movimento 5 Stelle, Rosa Michela Rizzi, che si è fermata al 12,92% (6.959).

 

Cristina Donei con l'Alleanza Democratica Autonomista è riuscita ad affermarsi nei comuni di Capitello di Fassa, Luserna, Moena, Predazzo, San Giovanni di Fassa. Parità con il candidato del centrodestra Sutto a Canazei e Sagron Mis.

 

Qui i risultati completi nei singoli comuni 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.03 del 10 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 17:45

Le fermentazioni regolari, hanno dato origine a vini puliti, con intensi profumi fruttati, strutturati, con ottime acidità fisse e bassi tenori di acidità volatile. Si evidenziano punte di eccellenza nei vini rossi medio-tardivi (Teroldego). La cimice asiatica ha colonizzato tutti gli areali della provincia ma sulle viti non si segnalano particolari danni (usate per l'ovodeposizione)

10 dicembre - 20:01

Sui segretari comunali è scontro Lega-Pd: se da un lato Fugatti parla di una norma “che permetterà alle amministrazioni locali di lavorare”, i Dem accusano: “Ancora una volta si dimostra il più totale disprezzo verso le Istituzioni trentine”

10 dicembre - 16:44

Ponti, viadotti e cavalcavia in Trentino sono costantemente monitorati. La PAT si è dotata già dal 2002 di un sistema informatizzato denominato BMS "Bridge Management System"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato