Contenuto sponsorizzato

Tentano la truffa del resto ma non fanno i conti con il tabaccaio che chiama la polizia

L'allarme è scattato intorno alle 17.30. Il titolare di un tabacchino in centro storico non è caduto nella trappola di due uomini

Pubblicato il - 20 marzo 2019 - 19:17

TRENTO. Tanta tensione in via Manci a Trento, quando due pattuglie si sono portate in un tabacchino del centro cittadino.

 

L'allarme è scattato intorno alle 17.30, a lanciarlo il titolare dell'esercizio che è riuscito a sventare un tentativo di truffa.

 

In azione un paio di uomini che hanno cercato di esibirsi nella classica "truffa del resto". I truffatori prima hanno acquistato e pagato una ricarica con 50 euro.

 

Dopo aver ricevuto il resto, gli uomini hanno iniziato a chiedere di farsi restituire i soldi e ricambiare quanto pagato tra monete e banconote di taglio inferiore. 

 

Non hanno però fatto i conti con il tabaccaio che alle prime avvisaglie non è caduto nella trappola.

 

Davanti però all'insistenza dei truffatori non ha potuto far altro che chiamare il Numero unico di emergenza.

 

Immediato l'intervento della polizia che si è portata in via Manci per bloccare i due uomini, ascoltare le testimonianze del caso e riportare la normalità. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 10:12

I Finanzieri hanno posto i sigilli a oltre 230 mila euro sui vari conti bancari dell’associazione e del suo rappresentante legale, un sessantaseienne trentino, nonché la villa e annesso garage, di proprietà di quest’ultimo, per una quota del valore di circa 310 mila euro

25 aprile - 06:01

C’è un punto a mio giudizio su cui va costruito e tenuto saldo il discorso antifascista: la scelta. E non deve stupire l'uso strumentale di Matteo Salvini ed il conseguente disconoscimento del valore della celebrazione dell’anniversario della Liberazione

 

25 aprile - 09:04

L'uomo aveva lasciato la figlia di 10 anni in auto mentre lui si era allontanato per fare volantinaggio. Dopo essere tornato si è accorto che il mezzo e la figlia erano spariti ed ha subito chiesto aiuto alle forze dell'ordine facendo scattare un’imponente caccia all’uomo. Ma poi si è accorto di essersi sbagliato

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato