Contenuto sponsorizzato

Tentano la truffa del resto ma non fanno i conti con il tabaccaio che chiama la polizia

L'allarme è scattato intorno alle 17.30. Il titolare di un tabacchino in centro storico non è caduto nella trappola di due uomini

Pubblicato il - 20 marzo 2019 - 19:17

TRENTO. Tanta tensione in via Manci a Trento, quando due pattuglie si sono portate in un tabacchino del centro cittadino.

 

L'allarme è scattato intorno alle 17.30, a lanciarlo il titolare dell'esercizio che è riuscito a sventare un tentativo di truffa.

 

In azione un paio di uomini che hanno cercato di esibirsi nella classica "truffa del resto". I truffatori prima hanno acquistato e pagato una ricarica con 50 euro.

 

Dopo aver ricevuto il resto, gli uomini hanno iniziato a chiedere di farsi restituire i soldi e ricambiare quanto pagato tra monete e banconote di taglio inferiore. 

 

Non hanno però fatto i conti con il tabaccaio che alle prime avvisaglie non è caduto nella trappola.

 

Davanti però all'insistenza dei truffatori non ha potuto far altro che chiamare il Numero unico di emergenza.

 

Immediato l'intervento della polizia che si è portata in via Manci per bloccare i due uomini, ascoltare le testimonianze del caso e riportare la normalità. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 luglio - 12:58

Dopo la discussione social e la capogruppo della Lega accusata di diffondere notizie incomplete e di risposte con affermazioni molto pesanti, il movimento femminile del Patt prende posizione. La Lega ribatte e il Pd solidarizza con le stelle alpine: "Basta con questo linguaggio offensivo e becero del carroccio. Non attaccano sul contesto, ma in base a quello che fa più presa sull'elettorato"

20 luglio - 06:01

La Pat in numerose occasioni ha ripetuto che l'orso è stato protagonista dell'80% delle predazioni totali da parte degli orsi e del 50% dei danni. Dati corretti ma che oggi (che siamo entrati in possesso dei Rapporti specifici che riguardano il plantigrado) possiamo tradurre in numeri: nel 2018, per esempio, ha ucciso 11 dei 13 bovini predati in totale da tutti i plantigradi a fronte di oltre 46.000 capi in provincia. Curiosità: il 26 settembre è stato investito da un furgone ma ha riportato pochissimi danni

20 luglio - 09:12

E' successo a porto San Nicolò. L'automobilista invece di entrare in un parcheggio ha sbagliato strada e si è trovato in ciclabile. Accortosi dell'errore ha fatto retromarcia 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato