Contenuto sponsorizzato

Tragedia di Castelnuovo, l'incidente mortale è avvenuto sulle strisce pedonali

Gemma Coradello investita da una Toyota mentre attraversava via Venezia all'altezza della macelleria. Sotto choc la conducente dell'utilitaria

Pubblicato il - 25 gennaio 2019 - 17:15

CASTELNUOVO. Si tratterebbe di un investimento su un attraversamento pedonale in paese a Castelnuovo quello che è costato la vita a una donna del posto, Gemma Coradello.

 

La donna, di 76 anni originaria proprio di Castelnuovo, non ce l'ha fatta ed è deceduta nel primo pomeriggio all'ospedale Santa Chiara, dove era stata portata in condizioni critiche.

 

L'incidente è avvenuto questa mattina quando erano da poco passate le 10 sulla strada provinciale 109, quella che passa in mezzo al centro abitato. La tragedia si è consumata in pochi attimi, sull'attraversamento pedonale all'altezza della macelleria, in corrispondenza della farmacia nuova. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, ovviamente ancora tutta da confermare e molto differente da quella inizialmente trapelata, la signora Coradello sarebbe stata investita proprio sulle strisce, mentre attraversava lo stradone.

 

A colpirla sarebbe stata un'utilitaria, una Toyota Aygo, guidata da una donna originaria di Borgo. La vettura stava percorrendo via Venezia (questo il nome che prende la provinciale in quel tratto) e la conducente non si sarebbe accorta della signora che si trovava sulla carreggiata, sull'attraversamento. La dinamica dell'accaduto, ancora al vaglio delle autorità preposte, sarebbe quella di una terribile fatalità.

 

La conducente dell'utilitaria si sarebbe subito fermata, disperata. Immediato l'allarme e l'arrivo sul posto dei sanitari di Trentino Emergenza e dei carabinieri della compagnia di Borgo. L'anziana è stata portata al Santa Chiara di Trento in elicottero in condizioni gravissime. Ma purtroppo non ce l'ha fatta: si è spenta in ospedale nelle prime ore di questo pomeriggio. Sotto choc la conducente della Toyota, che nell'incidente invece non avrebbe riportato alcuna ferita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato