Contenuto sponsorizzato

Trasportavano nello stomaco 235 ovuli di droga. Tre persone arrestate in A22

In due trasportavano complessivamente 2,7 chilogrammi di sostanza stupefacente tra eroina e cocaina. Sono stati sequestrati l’autovettura su cui gli arrestati viaggiavano, 6 telefoni cellulari e 8 sim card

Pubblicato il - 22 maggio 2019 - 15:23

VIPITENO. Erano stati assoldati per trasportare ovuli di droga. Tre uomini sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Vipiteno in A22 appena messo piede in Italia.

 

I tre, tutti nigeriani, si trovavano a bordo di un'auto che i finanzieri hanno deciso di fermare e controllare. Dato l'evidente nervosismo dei tre, oltre che alle contraddittorie dichiarazioni che hanno fatto, i militari hanno ispezionato i bagagli e gli effetti personali delle persone, al cui interno non veniva rinvenuto alcunché di anomalo.

 

Successivamente, però, tenuto conto anche di altri elementi e informazioni nel frattempo raccolti, si è ritenuto che i soggetti potessero essere coinvolti in qualche traffico illecito. Pertanto, a seguito di una perquisizione personale e, sulla scorta dell’esperienza maturata in casi simili, sono stati portati all’Ospedale di Bressanone per essere sottoposti a specifici esami strumentali e radiologici.

 

La criminalità nigeriana, infatti, è conosciuta per assoldare ai fini del traffico di sostanze stupefacenti, i cosiddetti Bodypackers (chiamati in gergo anche “mules”, ovvero “higher angels”) che riescono a trasportare, nel proprio corpo, significative quantità di sostanze stupefacenti mediante l’ingerimento di numerosi ovuli del peso di circa 10-12 grammi ciascuno. L’intuizione dei militari è stata confermata dagli esami clinici.

 

Nel corso della degenza, due dei tre soggetti sono stati trovati in possesso complessivamente di 235 ovuli contenenti un quantitativo di quasi 2,7 chilogrammi di sostanza stupefacente, tra cocaina ed eroina. Sono tratti in arresto per traffico di sostanze stupefacenti e, dopo le dimissioni dall’ospedale, condotti presso la Casa Circondariale di Bolzano. Oltre ai due “ovulatori”, è stato arrestato anche l’autista dell’automezzo in considerazione dei numerosi indizi che ne confermavano il coinvolgimento nel traffico di sostanze stupefacenti.

 

Sono stati sequestrati l’autovettura su cui gli arrestati viaggiavano, 6 telefoni cellulari e 8 sim card. La sostanza stupefacente sequestrata, se fosse stata immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare oltre 400 mila euro

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 05:28

In Calabria partita facile per Jole Santelli di Forza Italia che è stata eletta governatrice. Zingaretti: "Un immenso grazie al movimento delle Sardine che sono riuscite a dare una scossa democratica importante respingendo l'aggressività della destra estremista e la cultura dell'odio"

26 gennaio - 20:04

Mentre il Giorno della memoria s'avvicina, il Comune di Verona ha ben pensato di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre e di dedicare contemporaneamente una via a Giorgio Almirante, storico leader dell'Msi e capo redazione de "La difesa della razza". Antisemita, razzista e collaborazionista, fu figura di raccordo tra l'estrema destra eversiva e le istituzioni deviate durante lo stragismo. Impedirne l'ingresso nell'odonomastica è un dovere civico

26 gennaio - 20:14

La "forza gentile" degli ambientalisti, in Lessinia sfilano oltre 10mila persone, ma il firmatario del ddl Valdegamberi accusa: “Atto di arroganza pubblica del peggiore ambientalismo da salotto”. La consigliera regionale Guarda: “Abbiamo mandato un messaggio forte, ora le istituzioni dovranno tenerne conto, da parte nostra chiediamo il ritiro di questa proposta di legge”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato