Contenuto sponsorizzato

Un furgone invade la corsia opposta in curva e centra un'auto

L'incidente è avvenuto tra gli abitati di Saone e Ponte Arche lungo la strada statale 237. Sul posto ambulanze, polizia locale delle Giudicarie e servizio gestione strade

Pubblicato il - 21 giugno 2019 - 17:53

PONTE ARCHE. Scontro fronto-laterale tra un furgone e un'auto e disagi alla viabilità lungo la strada statale 237 nelle Giudicarie.

 

L'incidente è avvenuto tra gli abitati di Saone e Ponte Arche, quando all'altezza di una curva il conducente del furgone ha invaso la corsia opposta.

 

Proprio in quel momento è sopraggiunto un veicolo, inevitabile l'impatto.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, polizia locale delle Giudicarie per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica e il servizio gestione strade per la viabilità.

 

Le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario si è preso carico dei feriti, a farne le spese soprattutto la donna al volante dell'auto.

 

Fortunatamente solo tanta paura e qualche botta, ma nessuna persona coinvolta nell'incidente sembra grave, anche se sono state portato al pronto soccorso per accertamenti e approfondimenti.

 

Si è registrato qualche disagio alla viabilità, la strada è stata chiusa per permettere l'intervento dei soccorsi, la rimozione dei mezzi e la pulizia della sede stradale dai detriti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 11:46

Nel bollettino quotidiano dell'azienda sanitaria altoatesina, i numeri del contagio continuano a segnare cifre importanti. Sono 437 i nuovi positivi su quasi 3500 tamponi, mentre le morti salgono ancora con 7 decessi. Da inizio epidemia le vittime sono state 530 (235 nella sola seconda ondata)

29 novembre - 09:56

Andrea Weiss (Apt val di Fassa): "Un comparto fondamentale nel breve termine dobbiamo prepararci. La promozione? Delicatissima, ci sono tanti morti e si rischia di urtare la sensibilità del turista. Si potrebbe guardare poi a Francia e Germania per il futuro della strutturazione delle ferie italiane"

29 novembre - 08:53

In dieci hanno deciso di organizzare una protesta, pacifica ma decisamente rumorosa, e ora si sono ritrovati nei guai con una denuncia all’autorità giudiziaria per manifestazione abusiva e disturbo alle persone

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato