Contenuto sponsorizzato

Un furgone invade la corsia opposta in curva e centra un'auto

L'incidente è avvenuto tra gli abitati di Saone e Ponte Arche lungo la strada statale 237. Sul posto ambulanze, polizia locale delle Giudicarie e servizio gestione strade

Pubblicato il - 21 giugno 2019 - 17:53

PONTE ARCHE. Scontro fronto-laterale tra un furgone e un'auto e disagi alla viabilità lungo la strada statale 237 nelle Giudicarie.

 

L'incidente è avvenuto tra gli abitati di Saone e Ponte Arche, quando all'altezza di una curva il conducente del furgone ha invaso la corsia opposta.

 

Proprio in quel momento è sopraggiunto un veicolo, inevitabile l'impatto.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, polizia locale delle Giudicarie per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica e il servizio gestione strade per la viabilità.

 

Le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario si è preso carico dei feriti, a farne le spese soprattutto la donna al volante dell'auto.

 

Fortunatamente solo tanta paura e qualche botta, ma nessuna persona coinvolta nell'incidente sembra grave, anche se sono state portato al pronto soccorso per accertamenti e approfondimenti.

 

Si è registrato qualche disagio alla viabilità, la strada è stata chiusa per permettere l'intervento dei soccorsi, la rimozione dei mezzi e la pulizia della sede stradale dai detriti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 13:03

Il punto è stato fatto durante la conferenza stampa di giunta delle 12.30 dal direttore generale dell'Apss pro tempore Benetollo

18 settembre - 09:53

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.916 tamponi. Sono stati registrati 72 nuovi casi positivi

18 settembre - 10:40

A distanza di 4 mesi dalla terribile vicenda, l'associazione Naturtreff Eisvogel ha fornito degli aggiornamenti sul caso: "Grazie all'aiuto della popolazione locale sono già state raccolte numerose informazioni. Varie unità speciali hanno ispezionato la scena del delitto, raccogliendo diverse tracce ed eseguendo un'autopsia sulla carcassa dell'uccello"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato