Contenuto sponsorizzato

Una mucca aveva aggredito e ucciso una donna, chiesto risarcimento di mezzo milione al contadino

L'incidente era avvenuto nel 2014. La donna era stata colpita e calpestata. Il contadino si è sempre detto non responsabile perché erano presenti dei cartelli. Ora farà ricorso 

Pubblicato il - 22 febbraio 2019 - 19:48

BOLZANO. E' stato condannato ad un risarcimento di quasi mezzo milione di euro il contadino proprietario di una mucca che cinque anni fa aveva ucciso una donna in Tirolo.

 

Il fatto è avvenuto nel luglio 2014 e la donna, una turista tedesca, stava facendo una escursione assieme al proprio cane quando ad un certo punto, una mucca le si è lanciata contro, colpendola con forza e calpestandola. Purtroppo per la donna i tentativi di rianimazione sono stati vani.

 

Il contadino si è sempre detto non responsabile perché nella zona erano presenti cartelli che mettevano in guardia dalla presenza sul pascolo di mucche con vitellini, che appunto possono risultare aggressive se si sentono minacciate.

 

L'accusa, invece, ha sempre ribadito la necessità di una recinzione. Il contadino ha annunciato ricorso.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Politica
12 maggio - 19:44
La Provincia intende acquistare 2,8 milioni di quote di Itas Mutua. Sono emersi dubbi, in particolare da parte di Onda civica, Partito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato