Contenuto sponsorizzato

Usano un innesco rudimentale e incendiano il ripetitore sopra Terragnolo, attentato incendiario degli anarchici

E' successo nella notte nella frazione di Potrich. Sul posto una dozzina di vigili del fuoco dei corpi di Terragnolo e di Folgaria

Pubblicato il - 17 aprile 2019 - 15:53

TERRAGNOLO. Ancora anarchici in azione, questa volta contro i ripetitori Tv e delle telecomunicazioni di Terragnolo. L'attentato incendiario è avvenuto la scorsa notte a Potrich, nel Trentino meridionale, e le tracce lasciate dagli autori del fatto racconterebbero di un innesco rudimentale posto vicino al traliccio usato per accendere le fiamme.

 

Subito sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Terragnolo e quelli di Folgaria (una dozzina di uomini al lavoro) che hanno spento le fiamme mentre i carabinieri hanno avviato le indagini per risalire agli autori dei fatti. La firma, però, non lascerebbe troppi dubbi: una scritta con spray nero trovata sul posto recita, infatti, "Solidali con gli anarchici in galera".

 

Il riferimento è all'operazione che il mese scorso ha portato all'arresto di sette presunti anarco-insurrezionalisti accusati di una serie di atti incendiari compiuti in Trentino, fra cui quello alla sede della Lega ad Ala, prima dell'arrivo di Salvini per la campagna elettorale dell'ottobre 2018. Arresti che hanno già provocato manifestazioni di protesta. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 13:20

L'esponente di Fratelli d'Italia si scaglia contro Marco Leonardelli, responsabile Giovani Lega : "Il signor Leonardelli non mi risulta si sia mai confrontato con le preferenze e la sua associazione universitaria 'Siamo Futuro' rimane a 0" e su Divan: "Può definirsi universitario da appena un mese"

28 novembre - 11:50

Sono stati analizzati 2.388 tamponi per 494 test risultati positivi e un rapporto contagi/tamponi che si attesta al 20,7%. Altri 3 morti, il bilancio sale a 228 vittime in questa seconda ondata, il totale è di 523 decessi da inizio epidemia

28 novembre - 12:58

L'allarme è scattato verso le 10 di questa mattina, sul posto si sono portati i vigili del fuoco, il soccorso alpino e i carabinieri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato