Contenuto sponsorizzato

Viene colpito al volto e derubato del cellulare, paura sul Lungadige a Trento

I carabinieri sono riusciti a fermare il malvivente. L'uomo aggredito è stato portato al Pronto soccorso

Pubblicato il - 20 April 2019 - 11:35

TRENTO. Lo ha colpito violentemente al volto per rubargli il cellulare di ultima generazione. E' successo nella mattinata di ieri e l'intervento dei carabinieri ha consentito di arrestare un 40enne di origine pakistana che ha aggredito un egiziano.

 

Il fatto è avvenuto in zona Lungadige. Il malvivente ha avvicinato la sua vittima per poi colpirla violentemente al viso con un pugno per rapinarlo dello smartphone che aveva con sé.

 

La persona derubata non si è però data per vinta ed ha cercato di rincorrere il ladro per un breve tratto di strada.

 

Le grida e il movimento delle circostanze hanno attirato l’attenzione dei Carabinieri della Sezione Radiomobile in servizio che stavano transitando proprio in quel momento, I militari sono immediatamente intervenuti, bloccando il rapinatore, persona già nota alle forze dell’ordine che è stato arrestato con l’accusa di rapina.

 

Il telefono è stato restituito alla persona aggredita che ha poi ricorso alle cure presso il pronto soccorso del Santa Chiara per le ferite riportate al volto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 December - 11:18

Calano i ricoveri nei normali reparti dell'ospedale e in terapia intensiva. Il rapporto contagi/tamponi si attesta intorno al 10%. Sono stati trovati 90 positivi con il test antigenico

04 December - 11:39

L’autista del camion-cisterna è stato denunciato per contrabbando a bordo aveva un carico da 26mila tonnellate di olio lubrificante che stava per entrare in Italia illegalmente, per un’evasione imposta specifica di 20mila euro

04 December - 08:50

In questi mesi di emergenza sono già state diverse le situazioni che presentano similitudini nel modo di agire della Giunta provinciale. Si guarda il momento senza un'idea di pianificazione futura di quanto fare oggi per ripartire di slancio domani

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato