Contenuto sponsorizzato

Aggressione a padre e figlio, Fugatti ha firmato l'ordinanza (ALL'INTERNO) per ''identificare e abbattere l'orso''

Il provvedimento è stato annunciato nelle scorse ore. "Viene dato mandato al Corpo forestale provinciale - spiega la Provincia - di monitorare in maniera intensiva l'area dove si è verificato l’incidente di cui sono rimasti vittima due uomini, identificare l’orso responsabile e procedere con quanto previsto dalla lettera k) del piano Pacobace (abbattimento)"

Di Luca Andreazza - 24 giugno 2020 - 21:23

TRENTO. E' arrivata l'ordinanza del presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, per l'abbattimento del plantigrado che si è reso responsabile dell'aggressione a padre e figlio sul Monte Peller in val di Non.

 

Il provvedimento è stato annunciato nelle scorse ore (Qui articolo). "Viene dato mandato al Corpo forestale provinciale - spiega la Provincia - di monitorare in maniera intensiva l'area dove si è verificato l’incidente di cui sono rimasti vittima due uomini, identificare l’orso responsabile e procedere con quanto previsto dalla lettera k) del piano Pacobace (abbattimento)".

 

Nel concreto, però, l'orso deve essere identificato e per questo è in progetto la predisposizione di una campagna di catture per costruire il profilo genetico dei plantigradi in zona, mettere il radiocollare e quindi arrivare a trovare l'esemplare (Qui articolo). Sono attese le analisi della Fondazione Mach per capire il profilo genetico del plantigrado. 

 

Nel frattempo sono già diverse le reazioni per questa ordinanza annunciata nella giornata di ieri, martedì 24 giugno.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 agosto - 17:45

Il sindaco di Pellizzano ha deciso di limitare gli ingressi al lago dei Caprioli: “Il periodo di grossa difficoltà ed emergenza sanitaria che stiamo affrontando ci impone delle attenzioni e qualche restrizione al fine di tutelare la salute di tutti”

10 agosto - 19:18

Si tratterebbe di due frane che sono crollate sulla strada che collega il Rifugio Adamello Collini al Rifugio Stella Alpina

10 agosto - 17:07

La Pat: “Il nuovo caso è stato individuato nella zona di Trento con sintomi evidenti”. Confermata anche la presenza di uno degli otto ragazzi che hanno contratto il coronavirus a Malta, era in Trentino in vacanza con la famiglia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato