Contenuto sponsorizzato

Allerta neve, ignora il divieto e decide di percorrere la strada: un mezzo pesante bloccato dal ghiaccio

Il maltempo nelle ultime ore in Alto Adige ha  causato un centinaio di interventi da parte dei vigili del fuoco. Oggi è allerta rossa 

Pubblicato il - 05 dicembre 2020 - 08:02

BOLZANO. Il maltempo delle ultime ore ha visto forti nevicate in tutta la regione. In Alto Adige i vigili del fuoco hanno lavorato per l'intera notte per dare assistenza ad automobilisti e autisti di mezzi pesanti bloccati dal ghiaccio e dalla neve e spesso senza equipaggiamento invernale.


Secondo il report emesso nelle prime ore di questa mattina dai corpi volontari dell'Alto Adige sono stati un centinaio gli interventi che hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.


Ci sono stati alberi schiantati a terra a causa del peso della neve e cumuli di neve pericolosi oltre ovviamente, come già detto, mezzi bloccati tra i quali anche degli autobus. 


Lungo intervento dei vigili che ha richiesto anche l'intervento dei carabinieri per un mezzo pesante che nonostante il maltempo e il divieto di transito ha comunque deciso di viaggiare verso il passo della Mendola.

 

Ad un certo punto, però, proprio a causa del manto stradale ghiacciato è rimasto bloccato ed ha quindi chiesto l'aiuto dei vigili del fuoco. La strada, sulla quale vi era il divieto di transito, con la neve è diventata molto pericolosa. Il mezzo pesante è stato quindi aiutato e accompagnato fino ad Appiano dai carabinieri.


Per la giornata di oggi è prevista allerta rossa per l'Alto Adige. L'invito ai cittadini è quello di evitare inutili viaggi in macchina e di munire il veicolo con equipaggiamento invernale nel caso debbano spostarsi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

22 gennaio - 11:36

Cna-Shv, che da diversi mesi è solerte partner del Comune capoluogo per elaborare misure innovative per la consegna delle merci in centro (piattaforma di interscambio e cargo-bike) e nei quartieri (delivery point presso attività commerciali esistenti), insiste sulla necessità di rendere fluida l’attività dei corrieri e dei mezzi aziendali, e la mobilità in generale, ma non certo per agevolare alternative al preziosissimo commercio di vicinato”

22 gennaio - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no (QUI L’AGGIORNAMENTO E LA CONFERMA DELL’ERRORE DA PARTE DELL’APSS)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato