Contenuto sponsorizzato

Neve e ghiaccio in Trentino Alto Adige, sono decine gli autoarticolati bloccati e diverse auto uscite di strada

I vigili del fuoco stanno lavorando senza sosta sia in Trentino (in allerta arancione) che in Alto Adige (in allerta rossa).  In poche ore i vigili del fuoco di Taio hanno aiutato e trainato una quindicina di autoarticolati. Problemi anche per gli alberi schiantati a terra dal peso della neve 

Pubblicato il - 05 dicembre 2020 - 08:59

TRENTO. Mezzi pesanti bloccati, strade rese impraticabili a causa del ghiaccio e forte nevicate che hanno portato numerosi alberi a schiantarsi a terra.

 

Sono ore di lavoro per i vigili del fuoco sparsi sia in Trentino che in Alto Adige per la forte nevicata che si sta verificando da ieri pomeriggio e che in alcuni casi ha mandato in tilt la viabilità.

 

Ci sono stati incidenti causati proprio dal manto stradale ghiacciato con l'uscita di strada di auto ma anche e soprattutto autoarticolati bloccati.

 

In particolare il corpo di Taio fino a tarda notte è intervento per dare assistenza a diverse persone. Nell'arco di poche ore sono stati aiutati e trainati ben 15 autoarticolati e 6 autovetture, oltre al taglio di svariate piante e alla chiusura della strada vecchia per la frazione di Dardine e della strada di Castel Bragher.

A Selva di Val Gardena sempre a causa della neve e del manto stradale ghiacciato un'auto è uscita di strada ribaltandosi. Le persone che si trovavano all'interno, fortunatamente, sono riuscite ad uscire dal mezzo senza riportare ferite gravi.

Ci sono stati alberi abbattuti per il peso della neve addosso a macchine o a edifici.

 

 

Per quanto riguarda l'Alto Adige oggi è allerta rossa e si prevede nel corso delle prossime ore un peggioramento della situazione.

 

In Trentino, dalle 18 di ieri sera, è allerta arancione. Le criticità sono dovute principalmente a accumuli importanti di neve sul terreno e sui tetti con possibilità di aumento del carico anche a seguito di successive piogge, caduta di rami ed alberi. Vi è poi un aumento del rischio valanghe, smottamenti nel reticolo idrografico, ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale, allagamenti, frane e colate rapide.

 

Entro le 12 di oggi, è stato spiegato dalla Protezione Civile, tutte le piste ciclabili o i percorsi pedonali, vicini ai corsi d’acqua, dovranno essere chiusi al traffico.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
04 agosto - 20:31
In vista di venerdì 6 agosto e dell'entrata in vigore del Green Pass, l'associazione dei Rifugi del Trentino ha stilato una lista di linee guida [...]
Cronaca
04 agosto - 19:40
Trovati 29 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 2 guarigioni. Ci sono 9 pazienti in ospedale, di cui 1 persona in [...]
Economia
04 agosto - 21:20
L'Antitrust dell'Unione europea ha approvato il regime italiano da 430 milioni di euro per risarcire i gestori degli impianti di risalita per i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato