Contenuto sponsorizzato

All'ex Sacrestia apre ''Bella 'mbriana'': Luigi e Anna portano la pizza napoletana a Trento

Nel nuovo ristorante anche una braceria con la possibilità di gustare carne di prima scelta. Il marchio è quello di 'Terramia' già molto conosciuto a Trento 

Pubblicato il - 03 marzo 2020 - 13:03

TRENTO. Il gusto e tutta la fragranza della pizza napoletana cotta in un forno a legna e con l'utilizzo di prodotti Igp e Dop selezionati da tutta Italia. Si chiama “Bella 'mbriana” la nuovissima pizzeria e braceria che Luigi Coppola e Anna Colomba hanno deciso di aprire in via Livio Marchetti a Trento.

 

Non certo un posto qualsiasi. Il nuovo locale, infatti, è andato ad occupare gli spazi che anni fa ospitavano la famosa Sacrestia. “Abbiamo deciso di lanciarci in questa nuova avventura sempre puntando sulla qualità delle materie che usiamo” ci spiega Luigi. Il marchio è quello di “Terramia” che a Trento è già molto conosciuto grazie al ristorante di pesce pasticceria napoletana che si trova al parco San Marco. Da qualche anno, inoltre, in via Calepina c'è una braceria che ora sarà incorporata al nuovo ristorante di via Marchetti. (Qui l'articolo)

Gli spazi all'interno dell'ex Sacrestia sono stati completamente rinnovati. Particolare attenzione è stata messa ad ogni dettaglio, dalla luce. la cucina, l'accoglienza fino alla copertura elegante delle sedie. “Vogliamo offrire a tutti i trentini delle vere pizze napoletane” ha detto Luigi e per farlo davvero in cucina ci sono due maestri pizzaioli napoletani doc anche loro e ogni pizza viene cucinata in un forno a legna. “Siamo molto attenti ai prodotti del territorio, di tutta Italia, e per questo abbiamo fatto una selezione di Igp, Dop, presidi slow food per offrire al meglio”.

 

Per tutta questa settimana sia a pranzo che a cena saranno servite pizze napoletane mentre a partire da martedì prossimo spazio anche per gli amanti della carne con oltre una decina di tipologie cotte attraverso i carboni vegetali oppure la pietra lavica.

“Bella 'mbriana” terrà aperto dal martedì alla domenica sia a pranzo (12 – 14.30) che a cena (19 – 23 circa). Non sono mancate anche le assunzioni che per il nuovo ristorante-braceria sono 5 persone in cucina e 3-4 per la sala. Immancabili anche  i dolci campani per terminare in bellezza. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 gennaio - 05:01
Una circolare della Federazione nazionale degli Ordini dei medici spiega che un operatorio sospeso perché non vaccinato non può essere [...]
Cronaca
26 gennaio - 19:21
I dati delle ultime 24 ore dicono che anche oggi ci sono stati più guariti dei nuovi positivi e che tra i contagi la fascia d'età più colpita è [...]
Cronaca
26 gennaio - 20:13
Fra regole in contrasto tra loro e le classi in quarantena che aumentano, i presidi denunciano le difficoltà del mondo della scuola: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato