Contenuto sponsorizzato

Aveva abbandonato arredi da bagno e indumenti, tappetini e suppellettili da cucina al Bicigrill, mille euro di multa

Sono poi due le indagini di rilevanza penale che per scarichi industriali fuori norma, la polizia locale valle del Chiese hanno deferito queste realtà all'autorità giudiziaria. Un caso vede l'autorizzazione allo scarico scaduta e non conforme di sostanze pericolose

Pubblicato il - 04 febbraio 2020 - 18:18

STORO. Oltre 10 mila euro di multe per smaltimento rifiuti a livello industriali non conforme, un turista furbetto che ha abbandonato arredi da bagno e indumenti, ma anche una persona che lasciava le immondizie nel cestino del parco.

 

Nel corso delle attività, sono due le indagini di rilevanza penale che per scarichi industriali fuori norma, la polizia locale valle del Chiese hanno deferito queste realtà all'autorità giudiziaria. Un caso vede l'autorizzazione allo scarico scaduta e non conforme di sostanze pericolose

 

Capitolo gestione di rifiuti. Due i casi accertati nel corso del 2019. Nel mirino l’abbruciamento al suolo in una capannone industriale dismesso dove erano in corso lavori di pulizia che ha comportato una sanzione amministrativa di 6.500 euro.

 

Un secondo caso ha portato all'accertata gestione non conforme da parte di una ditta di trattamento rifiuti che aveva depositati quantitativi enormemente superiori a quanto autorizzato e con modalità che erano in contrasto con la corretta gestione: la ditta è stata multata per 3.250 euro.

 

Un'altra criticità è relativa invece alla violazione al Testo unico sui rifiuti e ai regolamenti comunali in materia. Nei guai una persona che abbandonava le immondizie nei cestini dei parchi pubblici: solo un lungo lavoro ha consentito di sorprenderlo in flagranza.

 

 

In altri casi preziosa è stata la collaborazione dei cittadini a risolvere alcune criticità, come il rinvenimento di arredi come nel caso del deposito di arredi da bagno, elettrodomestici, borse contenenti indumenti, imbottiture e tappetini suppellettili da cucina nelle vicinanze del Bicigrill di Condino. La pronta segnalazione dei residenti ha permesso alla polizia di sanzionare i turisti con mille euro, prontamente pagati dal trasgressore. Molti anche i verbali per l'abbandono nei boschi della valle.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato