Contenuto sponsorizzato

Azienda fantasma per prendere i contributi trentini, nei guai un imprenditore bolognese

La Corte dei Conti ha citato a giudizio un imprenditore. Il danno ipotizzato è di oltre 105 mila euro

Pubblicato il - 15 febbraio 2020 - 11:00

TRENTO. Sono venuti in Trentino, hanno preso i contributi, ma poi sul nostro territorio non hanno fatto praticamente nulla. A finire nei guai un imprenditore bolognese che è stato citato a giudizio dalla Corte dei Conti per un danno di circa 105 mila euro.

 

Non è la prima volta che accade, già in passato situazioni simili sono state individuate e denunciate. In questo caso si tratta di un progetto innovativo di ricerca, produzione e di commercializzazione di manufatti di design.

 

Il modus operandi è sempre lo stesso. La società ha presentato il progetto innovativo per incassare i contributi elargiti da Trentino Sviluppo. Poi, però, in nessun modo opera sul nostro territorio, come invece è richiesto nel bando, ma utilizza solamente una sede fittizia dove all'interno non vi si trova praticamente nulla dell'ipotetica nuova azienda.

 

Grazie però ai controlli continui e alle indagini condotte dalla Guardia di Finanza si è arrivati alla citazione in giudizio di un imprenditore di Bologna. Il danno ipotizzato è di 105.763.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato