Contenuto sponsorizzato

Bilanci delle festività natalizie per la polizia ferroviaria di Trento. 500 le persone identificate

La polizia ferroviaria, impegnata in diversi controlli sul territorio a salvaguardia dei turisti e della cittadinanza, ha reso pubblici i numeri dei servizi di vigilanza: nelle province di Trento, Bolzano, Verona e Vicenza i controlli sono stati 3167. 4 le persone arrestate e 27 quelle denunciate a piede libero

Pubblicato il - 07 January 2020 - 15:39

TRENTO. Le feste si sono concluse e per la polizia di Stato di Trento è tempo di bilanci: sono 500 le persone identificate nelle stazioni ferroviarie da parte degli agenti, 3167 nelle province del capoluogo trentino, di Verona, Vicenza e Bolzano lungo la ferrovia che dalle Prealpi venete percorre la Valle dell'Adige spingendosi fino al confine del Brennero.

 

Il servizio di vigilanza ha subito un'intensificazione in questo periodo per garantire vacanze serene ai turisti che hanno affollato le stazioni delle province di competenza del compartimento di polizia ferroviaria di Verona e Trentino-Alto Adige. La sottosezione polfer di Trento e la polizia di Rovereto hanno svolto 65 servizi di vigilanza, indagando in stato di libertà una persona per resistenza a pubblico ufficiale.

 

In questi servizi sono state identificate quasi 500 persone, di cui 140 circa tra stranieri e comunitari, grazie anche alla collaborazione delle unità cinofile della guardia di finanza impegnate nel contrasto allo spaccio di stupefacenti o nei controlli antiterrorismo. Tra le mansioni svolte, una delle principali ha riguardato il fenomeno dei migranti che allo scopo di raggiungere i Paesi del Nord Europa si nascondono all'interno dei carri merci in transito.

 

Tra le attività svolte, inoltre, gli agenti hanno aiutato una famiglia a riunirsi dopo che, scesa dal treno nella stazione di Trento, i genitori non s'erano accorti d'aver lasciato i figli sul convoglio, o una signora straniera che, perso il telefono, non era in grado di mettersi in contatto con la famiglia milanese per cui lavoro e che preoccupata l'attendeva in montagna per le vacanze.

 

Complessivamente gli uffici della polfer hanno garantito 561 servizi di vigilanza alle stazioni ferroviarie, scortando 49 convogli ed eseguendo 28 pattuglie lungo la linea ferroviaria. I servizi antiborseggio sono stati 29. Le persone identificate 3167, di cui 1262 cittadini stranieri. 4 le persone arrestate e 27 quelle denunciate a piede libero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 15:08

Le minoranze proprio questo pomeriggio hanno presentato una mozione per chiedere la creazione di una commissione d'indagine per verificare il tasso di effettiva diffusione del virus Covid-19 sul territorio Trentino, le modalità del suo monitoraggio e le azioni adottate per la sua gestione

26 January - 15:30

La giornata di Conte è iniziata con l'ultimo Consiglio dei Ministri per poi proseguire al Quirinale e al Senato, dove ha annunciato la sua decisione a Mattarella e ai presidenti delle Camere. Al vaglio ora le varie opzioni: dal Conte "ter" allo scioglimento delle Camere

26 January - 13:34

Bolzano fa un passo indietro dopo la mancata accettazione della classificazione del Cts e l'inserimento a livello europeo nella "zona rosso scuro". Pronta una nuova ordinanza che introduce restrizioni da domenica 31 gennaio. Kompatscher: "Sappiamo che le classificazioni nazionali e europee hanno conseguenze giuridiche. Per questo abbiamo deciso di prendere atto di questa situazione"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato