Contenuto sponsorizzato

Birra a un giovane di appena 13 anni e due ragazze di 15 e 17 anni: chiuso(per 10 giorni) il ''Caffè Mozart'' di Bolzano

Ad accorgersi che i tre stavano bevendo della birra sono stati degli agenti della polizia. Il questore ha disposto la chiusura in attesa della procedura sanzionatoria che verificherà l’eventuale sussistenza dei presupposti per l’applicazione del provvedimento di chiusura fino a 3 mesi previsto in caso di recidiva (un anno fa, infatti, era successa una cosa simile)

Pubblicato il - 23 January 2020 - 14:07

BOLZANO. Un ragazzo di 13 anni e due ragazze di 15 e 17 anni che stavano bevendo della birra: erano questi gli avventori di uno dei locali più conosciuti di Bolzano che si trova a poche decine di metri dalla stazione delle corriere del capoluogo altoatesino.

 

Ad accorgersi che i tre minorenni stavano chiaramente bevendo delle sostanze alcoliche è stato l'equipaggio di una volante della polizia che stava transitando in via Alto Adige. Notati i tre con la birra in mano è scattato il controllo per il ''Caffè Mozart'' e il risultato è stato il seguente: chiusura, disposta dal questore, per dieci giorni del locale (con possibile aumento del provvedimento fino a una durata di 3 mesi) e una potenziale multa.

 

La ragione è chiara: somministrazione di alcolici a minori di anni 16, che costituisce reato, e a giovani tra i 16 ed i 18 anni che prevede una sanzione amministrativa che comporta, in caso di recidiva, oltre al pagamento di una somma da 500 a 2.000 euro, anche la chiusura del locale da quindici giorni a tre mesi.

 

Il Questore ha inoltre rilevato che già a febbraio dello scorso anno, in occasione di uno dei frequenti controlli effettuati in città, il gestore del locale era stato sanzionato per la somministrazione di bevande alcoliche a due minorenni.

 

In attesa della procedura sanzionatoria che verificherà l’eventuale sussistenza dei presupposti per l’applicazione del provvedimento di chiusura fino a 3 mesi previsto in caso di recidiva, il questore ha ritenuto necessario intervenire tempestivamente per tutelare la salute e l’incolumità dei minori, nonché l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini, con una sospensione temporanea finalizzata a prevenire la commissione di ulteriori violazioni e dare un segnale, sia al gestore che alla sua clientela, sulla necessità di un immediato cambio di rotta.

 

L’esperienza operativa indica infatti che i minori alla ricerca di luoghi di trasgressione conoscano esattamente i locali nei quali viene loro consentito il consumo di alcolici.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 giugno - 09:20
Mistero sul lago di Garda dove, a bordo di un’imbarcazione arenata, è stato rinvenuto il cadavere di un uomo. Il natante presenta danni da urto [...]
Cronaca
20 giugno - 10:08
I giovani coinvolti nell’incidente hanno rispettivamente 19, 21 e 22 anni e una volta estratti dalle lamiere sono stati presi in carico dai [...]
Cronaca
20 giugno - 09:42
Le condizioni del ragazzo, di soli 19 anni, erano apparse subito molto gravi. Purtroppo le ferite riportate nello schianto si sono rivelate fatali, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato