Contenuto sponsorizzato

Calci e pugni contro la compagna e la minaccia con del liquido infiammabile. Momenti di paura a Mezzolombardo: arrestato un uomo

I fatti sono successi poco dopo le 13.30 e la dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti. La donna è finita al Santa Chiara trasportata con l'elicottero in codice rosso

Pubblicato il - 29 maggio 2020 - 15:12

MEZZOLOMBARDO. Non era la prima volta che i due litigavano ma oggi si è sfiorata la tragedia e la donna è stata salvata dall'arrivo dei carabinieri e della polizia locale anche se si è reso necessario l'intervento dell'elisoccorso ed è rimasta seriamente ferita. I fatti sono successi intorno alle 13.30 in un'abitazione di via Bertagnolli, subito dopo l'incrocio con via San Pietro a due passi dalla chiesa, a Mezzolombardo. 

 


 

La dinamica dell'accaduto è ancora al vaglio delle forze dell'ordine ma quel che emerge è che la donna è stata portata in ospedale con gravi traumi riportati dai pugni e dai calci dell'uomo. All'inizio, vista la grande quantità di sangue, si era parlato anche di un accoltellamento ma pare che il coltello sia spuntato in un secondo momento, quando sono arrivate le forze dell'ordine e hanno arrestato il 35enne.

 

 

Da quanto risulta tra la donna e l'uomo (con un passato burrascoso di litigi e minacce alle spalle) sarebbe scoppiata l'ennesima lite. Lui (più giovane di oltre 10 anni di lei) ha cominciato a picchiarla procurandole ferite e lesioni e l'avrebbe anche minacciata versandole addosso del liquido infiammabile contenuto in una bottiglietta (probabilmente benzina) quando lei è riuscita a divincolarsi, ad uscire sul balconcino e a gridare aiuto. Fortunatamente le sue grida sono state sentite e sul posto in pochissimo tempo si sono portati i carabinieri e la polizia locale che in passato erano già dovuti intervenire presso l'abitazione per sedare litigi violenti.

 

 

L'uomo, sentito che stavano arrivando le forze dell'ordine, si è precipitato all'esterno, forse nel tentativo di scappare, ma è stato bloccato sulle scale (sembra, come detto, con almeno un coltello in mano) e arrestato. Sul posto oltre alle forze dell'ordine sono arrivati anche i vigili del fuoco e i sanitari con un'ambulanza e l'elisoccorso. Viste le condizioni della donna, infatti, si è reso necessario un ricovero d'urgenza all'ospedale Santa Chiara. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 dicembre - 19:14

Nonostante i divieti sugli spostamenti in vista delle festività natalizie è iniziata la corsa ai tamponi, nella convinzione (errata) che garantiscano una sorta di “patente d’immunità”. Il numero uno di Apss: “In queste situazioni i test non servono. Quest’anno purtroppo è così sarà un Natale strano, ma dobbiamo accettarlo, per la salute delle persone a cui vogliamo bene”

05 dicembre - 18:52

Mentre domani è stata fissata un allerta arancione per tutta la provincia e rossa per l'Alto Adige e il Veneto ecco la situazione generale di neve e strade. Chiusa per pericolo valanghe la provinciale 25 di Garniga tra Garniga Vecchia e le Viote e istituito il senso unico alternato lungo la provinciale 76 Gardolo – Lases per caduta massi

05 dicembre - 16:44

Tra i nuovi positivi se ne contano 105 over 70 e ci sono 3 bimbi con meno di 2 anni. Una persona in più in terapia intensiva e numero di dimissioni superiore ai nuovi ricoveri: 31 contro 28

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato