Contenuto sponsorizzato

Camerieri senza mascherina, sanzionati tre locali fra Trento e Riva del Garda: “Non hanno rispettato le misure anti-Covid”

Dopo il focolaio scoperto a Predazzo proseguono i controlli delle forze dell’ordine per verificare che le norme anti-Covid vengano rispettate: sanzionati i titolari di alcune attività che non facevano indossare le mascherine ai propri dipendenti  

Foto d'archivio
Pubblicato il - 04 luglio 2020 - 16:17

TRENTO. I contagi legati al coronavirus restano più o meno stabili, fatta eccezione per alcune situazioni laddove non sono state osservate le precauzioni e le indicazioni delle autorità per il contrasto dell’epidemia. Ad esempio ieri, 3 luglio, le autorità sanitarie hanno fatto sapere che in Trentino è stato individuato un nuovo focolaio legato a una persona che, rientrata dall’estero, aveva dato una festa (senza osservare il periodo di quarantena) contagiando inconsapevolmente amici e parenti (QUI articolo).

 

Proprio per questo non è il momento di abbassare la guardia e le forze dell’ordine stanno continuando i controlli per evitare che si creino assembramenti e per vigilare affinché tutti rispettino le norme. Particolare attenzione viene posta verso gli esercizi pubblici ed è proprio nell’ambito di alcuni controlli, eseguiti da polizia e vigili urbani, che sono stati sanzionati tre locali che non rispettavano le misure anti-Covid.

 

Due di questi esercizi si trovano a Trento mentre un altro a Riva del Garda. Questa volta però movida e assembramenti non c’entrano il motivo per cui sono scattate le sanzioni è legato al fatto che i titolari delle attività non imponevano ai propri camerieri e dipendenti di indossare le mascherine, che rimangono obbligatorie per chi serve ai tavoli.  

 

Nel frattempo le forze dell’ordine hanno proseguito con i controlli mirati in alcuni “punti sensibili” delle varie città, come stazioni e parchi pubblici. In totale sono state identificate 500 persone: “Le attività di questa settimana, decise e potenziate dal questore Cracovia – commenta il vicequestore Salvatore Ascione – sono destinate a incidere nelle dinamiche di prevenzione della microcriminalità con azioni destinate a colpire in maniera diretta nei confronti di quei comportamenti devianti che ledono la giusta vivibilità dei cittadini”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 giugno - 19:36
Trovati 12 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 45 guarigioni. Sono 281 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
12 giugno - 18:36
Sono state utilizzate diverse unità cinofile e anche l'impegno di personale con i gommoni. La 31enne non ha più dato notizie dal 4 marzo scorso, [...]
Cronaca
12 giugno - 20:12
L'incidente è avvenuto sul territorio comunale di Molveno. Il 56enne ha riportato diverse ferite e contusioni. Sul posto sanitari e vigili del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato