Contenuto sponsorizzato

Camionista ubriaco sbanda e va contro il guard-rail: ritirata la patente e denunciato

Il veicolo stava trasportando un pesante mezzo militare. A lanciare l'allarme le telefonate di alcuni automobilisti che stavano percorrendo l’autostrada e che avevano visto il pesante convoglio procedere pericolosamente

Pubblicato il - 11 settembre 2020 - 13:43

BRESSANONE. Nella serata di ieri, 10 settembre 2020, sull’Autostrada A22 del Brennero, all’altezza del casello nella zona industriale di Bressanone, in direzione Bolzano, una pattuglia della polizia stradale di Vipiteno ha fermato un mezzo con trasporto eccezionale in transito, che sbandava vistosamente e che aveva in precedenza anche urtato contro il guard-rail laterale.

 

La sala operativa era stata allertata dalle telefonate allarmate di alcuni automobilisti che stavano percorrendo l’autostrada e che avevano visto il pesante convoglio procedere pericolosamente.

 

Gli operatori hanno così provveduto ad identificare l'autista del mezzo, un cittadino di nazionalità bosniaca, che da subito si è sentito emanasse un forte odore di alcool. Al controllo con l’etilometro, questo che ha evidenziato un tasso alcolemico molto elevato di 2.34 e 2.32 grammi/litro.

 

Il veicolo di proprietà di una ditta con sede in Lituania, stava trasportando un pesante mezzo militare.

 

La patente di guida del bosniaco è stata ritirata e l'uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria per reato di guida in stato di ebbrezza con le aggravanti specifiche previste per i conducenti professionali e quelle correlate all’incidente stradale che il predetto aveva causato.

 

Il veicolo è stato poi trasportato nel deposito giudiziario di Bressanone.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 19:14

La discussione è stata avviata nella Quinta Commissione in Provincia ma il tema era già nato lo scorso anno. Claudio Cia ha presentato un disegno di legge per fare in modo che la scelta del presidente dell'Opera Universitaria ricada in capo solo alla Provincia. Appoggio da parte dell'assessore Bisesti ma è già scontro con le opposizioni  

27 novembre - 08:10

La richiesta arrivata nel 2012 ha permesso ad una società di accedere ai contribuiti di un finanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale. Dovevano essere rispettati dei vincoli ma le indagini della Finanza hanno scoperto che la società non ha mai avuto una sede sul territorio provinciale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato