Contenuto sponsorizzato

Coltivava 19 piante di marijuana nelle vicinanze di un parco giochi. Denunciato un 40enne

Tante le operazioni svolte dai carabinieri trentini nell'ambito dell'attività di contrasto dello spaccio e del consumo di stupefacenti. Un 40enne è stato denunciato grazie a una fototrappola, con cui lo si è visto coltivare una ventina di piante nei pressi di un parco giochi di Sopramonte. Un 57enne è stato invece arrestato a Nogaredo con 150 grammi di diverse droghe

Pubblicato il - 30 settembre 2020 - 17:16

SOPRAMONTE. I carabinieri della stazione di Vaneze Monte Bondone sono riusciti a identificare il coltivatore utilizzando una fototrappola. Troppo forte era l'odore, infatti, perché non si sentisse che nella vicinanza del parco giochi ci fosse una coltivazione di marijuana. L'agricoltore, un 40enne della zona già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici, è stato per questo denunciato per il reato di produzione di sostanze stupefacenti.

 

Quello di via delle Piazze a Sopramonte, però, non è l'unico episodio che ha visto i militari impegnati nell'ambito della lotta alla produzione e al consumo di stupefacenti. Oltre al sequestro e all'eradicazione delle 19 piante della suddetta produzione, infatti, diversi sono state le azioni di contrasto messe in campo in tutto il territorio provinciale.

 

In primo luogo un'operazione ha visto impegnato il nucleo operativo e radiomobile di Rovereto, che con il supporto di commilitoni delle stazioni di Riva del Garda e Arco, ha effettuato 4 perquisizioni domiciliari a danno di altrettanti giovani presuntamente coinvolti nell'attività di spaccio. All'esito della perquisizione, i carabinieri hanno così arrestato un 57enne di Nogaredo, trovato in possesso di 150 grammi di sostanze stupefacenti di diversa tipologia, dall'hashish all'eroina, passando per la marijuana, oltre a un bilancino di precisione.

 

Contestualmente sono stati denunciati in stato di libertà altri due soggetti, un 32enne di Riva e un 49enne di Arco, entrambi con precedenti specifici. Nelle loro abitazioni, infatti, erano stati rispettivamente rinvenuti 21 grammi di marijuana e 10 piante di canapa indiana. Anche in questi casi la droga è stata sequestrata.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato