Contenuto sponsorizzato

Compare una macchia nel lago di Levico, sopralluogo di primo cittadino, vice sindaco e assessore competente: ''Nessun pericolo''

L'allarme è stato lanciato intorno alle 16.30 e sul posto si sono subito portati per un sopralluogo i vertici dell'amministrazione comunale tra il primo cittadino, Gianni Beretta, il vice sindaco, Patrick Arcais, e Paolo Andreatta, assessore ai servizi ecologici, ciclo dell’acqua e ambiente

Di Luca Andreazza - 24 gennaio 2020 - 17:34

LEVICO. Una macchia è comparsa nel lago di Levico. Diversi i passanti che hanno notato un'anomalia in acqua e preoccupati hanno lanciato l'allerta.

 

L'allarme è stato lanciato intorno alle 16.30 e sul posto si sono subito portati per un sopralluogo i vertici dell'amministrazione comunale tra il primo cittadino, Gianni Beretta, il vice sindaco, Patrick Arcais, e Paolo Andreatta, assessore ai servizi ecologici, ciclo dell’acqua e ambiente.

"Non c'è nessuna emergenza - commenta Arcais - l'origine della macchia è causata dal deposito di pollini in grande quantità sulla superficie del lago. La chiazza è molto mobile e continua a spostarsi ma nel giro di 24 ore dovrebbe scomparire. Se dovesse perdurare più a lungo avviseremo i tecnici provinciali".

 

Un sottile strato di liquido melmoso e invisibile. "Se si osserva la macchia - aggiunge il vice sindaco - questa sembra avere la consistenza del petrolio ma non è così. Non ci sono sostanze inquinanti, ma un anomalo accumulo che ogni tanto capita". 

 

Nessun sversamento e nessun pericolo ambientale. "I dati di Appa del 2019 (Qui articolo) certificano inoltre la qualità dell'acqua del lago di Levico. E' un effetto naturale e siamo tranquilli, anche se monitoriamo il fenomeno in quanto non vogliamo sottovalutare nulla", conclude Arcais.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 05:01

Negli scorsi giorni un incontro a Mestre dove un importante esponente austriaco dell'Fpo ha riproposto l'opera che collegherebbe la Laguna alle Dolomiti, all'Austria e alla Germania: 280 chilometri che piacciono a tanti anche in Veneto 

17 febbraio - 19:45

I sindacati Cgil, Cisl e Uil intervengono dopo i primi dati che emergono a seguito dell'applicazione dei 10 anni di residenza quale criterio per accedere alle case Itea: -15% in termini di assegnazione e -20% nel sostegno degli affitti

17 febbraio - 20:04

Uno spazio nuovo, contemporaneo, che si troverà all'inizio di via Suffragio in piazzetta Nicolò Rasmo. L'iniziativa è di Filippo Sartori e l'apertura è prevista tra aprile e maggio. Piatti della cucina italiana/mediterranea, anche per palati vegetariani

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato