Contenuto sponsorizzato

Coppia trovata senza vita in casa, uccisi dal monossido di carbonio

E' successo nel bellunese. La coppia si trovava in una casa in fase di ristrutturazione, a dare l'allarme sono stati gli amici. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco e i carabinieri 

Pubblicato il - 14 December 2020 - 08:20

BELLUNO. E' una tragedia che ha colpito un'intera comunità quella avvenuta nelle scorse ore e che ha visto la morte di un uomo e una donna, Adriano Faoro e la compagna Sabrina de Pellegrin entrambi 50enni.

 

Da una prima ricostruzione di quello che è successo, i due si trovavano in una abitazione che Adriano stava ristrutturando ad Arsiè. Volevano trascorrere una serata assieme che si è purtroppo trasformata in tragedia.

 

I due, infatti, secondo i primi accertamenti, sarebbero rimasti avvelenati dal monossido di carbonio, emanato da una stufa che si trovava nella casa.

 

Ieri pomeriggio è avvenuta la scoperta. Alcuni amici, dopo non essere riusciti a mettersi in contatto con i due, hanno dato l'allarme. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco e i carabinieri. Dopo essere riusciti ad aprire la porta hanno trovato, purtroppo, il corpo della coppia senza vita.

 

Saranno eseguiti ora ulteriori accertamenti per confermare in maniera esatta quello che è successo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 20:37

Le difficoltà in ambito scolastico sono molte a causa dell'emergenza Covid-19. A fronte delle enormi incertezze e il ricorso alla didattica a distanza, che non sempre incontra il gradimento di famiglie e studenti, molti studenti hanno comunque deciso di investire sul proprio futuro per un'esperienza formativa all'estero

20 January - 15:57

Per tentare di eludere il controllo dei carabinieri un uomo e una donna, che trasportavano 10 panetti di cocaina, hanno presentato una falsa autocertificazione. Una volta scoperti entrambi sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio e false dichiarazioni a pubblico ufficiale ma sono stati pure sanzionati per non aver rispettato le misure anti-Covid

19 January - 13:58

Attraverso una serie di aziende cartiere creavano falsi crediti tributari che i clienti potevano comprare per diminuire i propri debiti verso l'erario. I soldi ottenuti venivano poi ripuliti all'estero tramite banche straniere

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato