Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, al via la 'Fase 2' dei trasporti: si torna a pagare. Nuove tariffe per gli extraurbani e stop all'acquisto del biglietto a bordo

Massima attenzione poi anche alle regole per il contenimento del contagio da coronavirus. Distanziamento di almeno un metro all'interno dei mezzi e parte dei sedili saranno inutilizzabili 

Pubblicato il - 10 maggio 2020 - 12:26

TRENTO. Inizia oggi, lunedì 11 maggio, la cosiddetta 'Fase 2' per i trasporti con la conclusione del periodo di gratuità applicato sui servizi di trasporto pubblico, bus corriere e treni e con l'attivazione di una serie di novità.

 

Tra queste l'applicazione della nuova tariffa fissa extraurbana di 2 euro (1,80 euro con App su smartphone) per tutti i percorsi, mentre rimarranno invariate le tariffe per i biglietti urbani.

Non sarà più possibile l’acquisto dei biglietti a bordo né su urbano né su extraurbano.

 

Tutti gli utenti dovranno quindi salire sui mezzi del trasporto pubblico locale già muniti di abbonamento valido oppure di biglietto acquistato su smartphone con le App accreditate (openmove o dropticket), la tessera a scalare nominativa o anonima o il biglietto di corsa semplice (acquistato in biglietteria o presso self service, o nelle rivendite tabacchi per il servizio urbano).

Per garantire all'utenza extraurbana in salita da fermate di periferia e prive di biglietteria la possibilità di acquisire il titolo di viaggio sono state diffuse anche alle Famiglie Cooperative di paese convenzionate le carte a scalare pre-caricate da 10 euro.

 

L'utente potrà così salire sulla corriera, validare la tessera ed il sistema scalerà dalla tessera 2 euro, indistintamente ed indipendentemente dalla lunghezza del viaggio. La carta scalare è acquistabile inoltre presso le Biglietterie di Trentino trasporti e Trenitalia al costo di 1 euro

 

Ovviamente dovranno essere osservate ancora le regole per il contenimento del contagio da coronavirus. Per chi utilizza i servizi di trasporto locale sono principalmente due: il distanziamento di un metro all'interno del mezzo e per questo i posti negli autobus extraurbani saranno 13 mentre per gli urbani saranno 16. Saranno marcati i sedili utilizzabili e non utilizzabili a bordo. La seconda regola e l'obbligo di mascherina.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 17:33

L’Azienda sanitaria ha comunque già attivato il piano di riorganizzazione degli ospedali per far fronte all’atteso aumento dei casi con sintomi e rinnova con forza la raccomandazione di rispettare la regola del distanziamento, l’igiene delle mani e l’uso della mascherina

31 ottobre - 17:55

L’attentatore sarebbe un uomo sulla quarantina, che si è subito dato alla fuga. Attualmente, l’area è bloccata per permettere a chi di dovere di procedere con le prime constatazioni

31 ottobre - 16:23

Nella quotidiana conferenza stampa per fare il punto sulla situazione Coronavirus in Veneto (dove si è ufficialmente entrati nelle fase 3 del nuovo piano sanitario regionale), il presidente Luca Zaia ha annunciato la firma di un'ordinanza che affida ai medici di base il compito di effettuare i tamponi sugli assistiti che ne abbiano bisogno o presentino sintomi. E su Halloween: "Evitate dolcetto o scherzetto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato