Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Alto Adige, il contagio non si abbassa. Altri 183 positivi ma su soli 1000 tamponi. Aumentano ricoverati e terapie intensive

Nel bollettino quotidiano sulla situazione Coronavirus in provincia di Bolzano, l'azienda sanitaria comunica che ci sono stati 183 nuovi casi di positività, su un numero di tamponi effettuati piuttosto basso. L'indice contagi/tamponi rimane attorno al 18%, mentre terapie intensive e ricoveri aumentano. Nella giornata di lunedì 30 novembre entra in vigore, nel frattempo, l'ordinanza che dà avvio alle riaperture

Di Davide Leveghi - 30 November 2020 - 11:09

BOLZANO. Nel giorno in cui l'Alto Adige assiste alle nuove riaperture, tra il rientro in classe degli studenti delle scuole secondarie di primo grado e le serrande nuovamente alzate per negozi, parrucchieri ed estetisti, i numeri dei contagi segnano un calo, a fronte però di molti meno tamponi analizzati. Sono 183, infatti, i nuovi positivi in provincia di Bolzano su 1002 tamponi effettuati, per un indice contagi/tamponi ancora alto, al 18,7%.

 

Aumentano i ricoverati in ospedale, 278 nei normali reparti e 150 nelle strutture private convenzionate. Anche le terapie intensive registrano un incremento di un'unità con 37 pazienti ricoverati. I pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes rimangono stabili a 86, divisi fra i 68 a Colle Isarco e i 18 di Sarnes.

 

Con un decesso registrato nelle ultime 24 ore, i morti da inizio epidemia salgono a 531, mentre i contagi sono 23.777. Su 182 test antigenici effettuati, invece, i positivi sono stati 15. A livello provinciale, da inizio epidemia, sono stati effettuati ben 311.399 tamponi su 149.001 persone.

 

Crescono le persone in isolamento domiciliare, salite a 8495. Le persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare fino ad ora sono 51.290. I guariti sono 11.924. I contagi fra i collaboratori e le collaboratrici dell'azienda sanitaria sono 1083, di cui 477 già guariti. Per quanto riguarda medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e guardie mediche, infine, i positivi sono stati 36, di cui 30 guariti.

 

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (29 novembre): 1.002

Nuovi casi positivi: 183

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 23.777

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 311.399

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 149.001 (+351)

Test antigenici: 182 eseguiti ieri, di cui positivi ieri: 15

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 278

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 150

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes: 86 (68 a Colle Isarco e 18 a Sarnes)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 37

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 531 (+1)

Persone in isolamento domiciliare8.495

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 51.290

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 59.785

Persone guarite: 11.924 (+197). A queste si aggiungono 1.349 (+1) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Totale: 13.273 (+198) 

Collaboratori/collaboratrici dell'Azienda sanitaria positivi al test: 1.083, di questo 477 guariti. (al 25.11.) 

Medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e medici di guardia medica positivi: 36, di questi 30 guariti (al 25.11)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 January - 10:21

Il gelicidio sarebbe all'origine dell'incidente avvenuto attorno alle 6.35 all'imbocco della galleria dei Crozi, lungo la statale 47 della Valsugana. Sono 11 i mezzi coinvolti, tra cui un camion e un furgone, toccatisi dopo essere scivolati sul manto ghiacciato. 3 le persone ferite portate all'ospedale per accertamenti

21 January - 10:48

La sera della sparizione, Benno Neumair si è recato ad Ora da un'amica dove ha trascorso la notte. Le videocamere hanno visto la sua macchina alle 21 a Bolzano e alle 22 nei pressi della galleria che porta a Laives. Per i carabinieri un tempo troppo lungo per percorrere una manciata di chilometri, il che lascia pensare ad una deviazione 

21 January - 09:05

Il maxitamponamento avvenuto attorno alle 6.30 della mattina di giovedì 21 gennaio ha provocato non pochi disagi. Molti, almeno 10, i veicoli coinvolti all'imbocco della galleria dei Crozi. Viabilità completamente bloccata in direzione Trento, con code anche nelle strade alternative, verso Cognola da Civezzano e verso Valsorda da Bosentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato