Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 9 vittime nelle ultime 24 ore. Quinto giorno di calo nei nuovi contagi. Fugatti: ''I numeri restano però tragici, non abbassiamo la guardia''

Sono 2.427 i positivi per coronavirus in Trentino. A livello regionale 200 morti per complicanze legate a Covid-19. I casi oggi, 87 persone, seguono i 104 con 18 vittime di ieri, i 114 con 16 decessi di venerdì 27, i 121 con 12 morti di giovedì 26 e i 177 casi con 18 vittime di mercoledì 25 marzo

Di Luca Andreazza - 29 marzo 2020 - 17:44

TRENTO. Sono 2.427 i positivi per coronavirus in Trentino, 87 nuovi casi e ci sono, purtroppo, 9 nuovi decessi. Complessivamente le vittime per complicanze legate a Covid-19 sul territorio salgono a 129 per un totale di 200 morti a livello regionale.

 

"Ancora dati pesantemente negativi - dice il presidente Maurizio Fugatti - ma il numero dei contagi si è ancora abbassato. In questi numeri tragici, c'è comunque un segnale positivo. L'auspicio è che domani ci sia un ulteriore calo o almeno una stabilizzazione, però non abbiamo certezze: non dobbiamo cantare vittoria e mantenere alta la guardia". 

 

Quinto giorno consecutivo di calo nei nuovi contagi. I casi oggi, 87 persone, seguono i 104 con 18 vittime di ieri, i 114 con 16 decessi di venerdì 27, i 121 con 12 morti di giovedì 26, i 177 casi con 18 vittime di mercoledì 25, quindi i 214 (martedì 24 con 15 morti), 131 (lunedì 23) e 173 (domenica 22), mentre il dato più alto in termini di nuovi contagi è stato toccato sabato 21 con 239 casi e 15 decessi.

 

Sono 123 i nuovi positivi in Alto Adige e il numero dei contagiati si attesta a 1.205 persone. Ricoverati complessivamente 229 pazienti Covid-19, 206 dei quali sono ricoverati nei reparti dei sette ospedali dell’Azienda sanitaria e 23 a Colle Isarco (questi privi di sintomi o con sintomi leggeri). A questi si aggiungono 63 casi sospetti.

 

Sono 51 le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva. Ad oggi ci sono inoltre 9 pazienti ricoverati in reparti di terapia intensiva in Austria tra Reutte, Lienz, Hall, Innsbruck e Feldkirch. Il numero di decessi sale invece a 71, con 7 morti in più rispetto ai 64 di sabato 28 marzo (Qui articolo).

 

Altri sei nuovi positivi in quel di Appiano, che si porta a 64 casi. Sono 22 invece le persone infettate da coronavirus nel capoluogo altoatesino per un totale di 269 persone. Più 7 a Bressanone e 52 casi, più 5 a Brunico per 25 positivi, più 4 a Ora per un totale di 10 persone, più 5 a Racines per 14 casi. Nuove positività in doppia cifra a Castelrotto: +10 e 69 casi, così come a Laives che si porta a 38 infetti per effetto dei 10 nuovi contagiati.

 

In aumento anche Ortisei, due nuovi casi per un totale di 45 persone. A Santa Cristina si va a 20 (+2 rispetto a ieri, sabato 28 marzo). Resta a 29 Selva val Gardena. Sono 2.518 persone attualmente che si trovano in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

27 ottobre - 20:00

Il presidente Conte ha fatto il punto sul suo dpcm e sul nuovo decreto che accompagna le misure restrittive con molte risorse economiche di sostegno per chi è costretto a ridurre o chiudere la propria attività. Gualtieri: ''Abbiamo scelto le modalità più rapide di ristoro. Il contributo a fondo perduto sarà erogato automaticamente alle oltre 300.000 aziende che lo avevano avuto in precedenza e quindi contiamo per metà di novembre di aver fatto tutti i bonifici''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato