Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, altri 13 morti e 89 nuovi contagi. Il rapporto dei tamponi positivi è sempre doppio rispetto a Bolzano

Il Trentino si attesta a 3.431 casi dall'inizio dell'epidemia coronavirus. Ci sono, purtroppo, altre 13 vittime per un totale di 268 decessi sul territorio provinciale. A livello regionale si registrano invece 5.342 casi e 455 morti

Di Luca Andreazza - 09 aprile 2020 - 17:42

TRENTO. Sono 89 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore, circa 47 dei quali in Rsa, e il Trentino si attesta a 3.431 casi dall'inizio dell'epidemia coronavirus. Ci sono, purtroppo, altre 13 vittime per complicazioni legate a Covid-19 per un totale di 268 decessi sul territorio provinciale. A livello regionale si registrano invece 5.342 casi e 455 morti. Il dato del contagio è stabile intorno al 10% nel rapporto tra tamponi e test positivi.

 

I casi oggi, 89 persone e 13 morti, seguono i 106 casi e 11 decessi di ieri, i 125 casi e 14 vittime di martedì 7, i 69 casi e 13 vittime di lunedì 6, 58 casi e 7 decessi di domenica 5, 95 casi con 6 decessi di sabato 4, i 104 casi con 17 morti di venerdì 3, i 114 casi con 14 vittime di giovedì 2 e i 97 contagi con 9 decessi di mercoledì 1 aprile.

 

Ancora i 45 casi con 17 morti di martedì 31 marzo, i 102 positivi con 18 vittime di lunedì 30, 87 casi con 9 decessi di domenica 29, i 104 con 18 vittime di sabato 28, i 114 con 16 decessi di venerdì 27 e i 121 con 12 morti di giovedì 26. E i 177 casi con 18 vittime di mercoledì 25, quindi i 214 (martedì 24 con 15 morti), 131 (lunedì 23) e 173 (domenica 22), mentre il dato più alto in termini di nuovi contagi è stato toccato sabato 21 con 239 casi e 15 decessi.

 

I dati mostrano un andamento stabile della diffusione di Covid-19 in Trentino con oscillazioni che rispecchiano il rapporto tra i numeri di tamponi analizzati e il risultato positivo al test. Un dato che si mantiene doppio rispetto all'Alto Adige. Oggi sono stati analizzati 881 tamponi per un 10,10%. A Bolzano sono stati analizzati 1.110 tamponi e 52 positivi per un tasso del 4,7% (Qui articolo).

 

Ieri, mercoledì 8 aprile, sono stati analizzati circa 1.000 tamponi con 106 casi per 10%, mentre martedì 7 aprile, sono stati verificati circa 800 tamponi con 125 positivi per un rapporto che si attesta al 15,6%, mentre lunedì 6 sono stati eseguiti 654 tamponi con 69 nuovi casi (10,5%), domenica 5 con 699 tamponi 58 contagi (8,3%), quindi sabato 4 aprile sono stati analizzati 750 tamponi per 95 casi (12,6%). Nella giornata di giovedì 2 aprile i tamponi effettuati sono stati circa 800 per 114 casi (14%). 

 

Il numero dei contagi da inizio epidemia si attesta a 1.911 casi per i 52 nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Alto Adige. I decessi sono stati invece 9 e il dato totale si porta a 187 morti. Sono 355 le persone guarite dal Covid-19 (Qui articolo).

 

Sono ricoverati complessivamente 243 pazienti Covid-19 nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco. Altre 62 persone in totale son in cura presso strutture convenzionate, delle quali 25 persone sono in cura presso la clinica Villa Melitta, 17 nella clinica Bonvicini a Bolzano e 20 nella clinica S. Anna di Merano. Gli operatori dell’Azienda sanitaria positivi al test del coronavirus sono 194. A questi si aggiungono 11 medici di medicina generale e 2 pediatri di libera scelta.

 

Bolzano sono stati, purtroppo, registrati 36 decessi per complicazioni legate a Covid-19, quindi 23 ad Appiano, 16 a Castelrotto, 15 a Merano e 10 a Ora. Sono 4 le vittime a Vipiteno, compresa una bambina di 5 anni. Sono 9 i nuovi casi a Bolzano (399 casi), più 5 casi a Vandoies (10 casi), val di Vizze (16 casi) e Brunico (48 casi). Ci sono 4 nuovi contagi ad Appiano (126 casi), quindi 3 a Laives (81 casi). Più 2 a Terlano (29 casi), San Martino in Badia (8 casi) e Naz-Sciaves (9 casi). Un positivo a Renon (15 casi), Merano (85 casi), Lana (14 casi), Egna (17 casi) e Bressanone (78 casi).

 

Sono 3.427 le persone attualmente si trovano in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare, mentre sono 3.781 sono le persone che hanno già concluso la quarantena e l’isolamento domiciliare. Finora sono 7.208 i cittadini ai quali sono state imposte misure di quarantena (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato