Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, morto il famoso alpinista Ezio Berti. Un mese fa era deceduta la moglie, mentre il figlio era stato intubato

L'alpinista, originario di San Giovanni Lupatoto in provincia di Verona, si è spento all'età di 80 anni all'ospedale di Villafranca. Un mese prima anche la moglie era deceduta a causa del Covid-19, mentre il figlio era stato intubato, riuscendo poi a salvarsi. Grande cordoglio nel mondo dell'alpinismo

Pubblicato il - 23 aprile 2020 - 11:59

VERONA. Si è spento nell'ospedale di Villafranca, dopo un mese di ricovero, Ezio Berti, protagonista di numerose avventure sulle montagne dell'Himalaya e volto noto nel mondo dell'alpinismo veneto. Ricoverato all'ospedale veronese di Borgo Roma, l'80enne di San Giovanni Lupatoto non è riuscito a superare la malattia, che precedentemente aveva colpito altri membri della famiglia.

 

Circa un mese fa, anche la moglie Gemma è morta, portata via dal virus, mentre il figlio è stato intubato per alcune settimane, riuscendo fortunatamente ad uscirne. “E' con molto dolore che comunico che il grande cuore di Ezio Berti non ha retto nella sua strenua lotta contro questo maledetto virus”, ha commentato con cordoglio il Gruppo Alpino Scaligero Verona.

 

Berti era stato protagonista di 25 spedizione sull'Himalaya.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato