Contenuto sponsorizzato

Addio al missionario trentino Elio Croce, è morto contagiato dal coronavirus. Albanese: ''Aveva vinto Ebola, ci mancherà''

Originario di Moena, in Uganda dal 1971, è stato una delle colonne portanti del St. Mary's Lacor Hospital, ospedale missionario nato nel 1959 e oggi diventato uno dei più grandi e importanti ospedali ugandesi 

Pubblicato il - 12 novembre 2020 - 10:52

TRENTO. Il missionario di 74 anni, Elio Croce, è morto in Uganda dopo essersi ammalato di Covid-19. Era ammalato ormai qualche settimana e la drammatica notizia è arrivata quest'oggi.

 

In Uganda dal 1971, ha visto ben tre colpi di stato e in questi anni ha dato una mano a diversi centri sanitari sparsi sul territorio.

 

E' stato una delle colonne portanti del St. Mary's Lacor Hospital, ospedale missionario nato nel 1959 e oggi diventato uno dei più grandi e importanti ospedali ugandesi e un fondamentale punto di riferimento per i 500.000 abitanti del distretto di Gulu e non solo.

 

Purtroppo ho appreso proprio ora la triste notizia della scomparsa di fratel Elio Croce – spiega il missionario Giulio Albanese - deceduto a Kampala per colpa del Covid-19. Lui che aveva vinto Ebola nel 2000, la guerriglia e mille battaglie all’insegna della solidarietà è volato in cielo. Fu proprio lui che nell’agosto del 2002, dopo la brutta avventura del sequestro di Tumangu, mi venne a prendere in macchina appena liberato alle caserme il Gulu, nel nord Uganda. Ci mancherai Elio”.

 

Fra Elio Croce negli ultimi giorni sembra aver mostrato dei miglioramenti ma purtroppo ad un tratto le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso.

 

Come già detto, originario di Moena è sempre riuscito a mantenere un contatto con il Trentino e soprattutto con la Val di Fassa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 17:53
Nelle ultime 24 ore sono state confermate anche 13 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 4 dimissioni e 78 guarigioni
25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

25 gennaio - 13:34

Una questione che prosegue da ormai diversi anni. Mentre la Provincia di Trento è riuscita a portare avanti l'apertura della strada fino al confine con il Veneto, arrivando a circa 3 chilometri dal rifugio, dall'altro la Provincia di Vicenza, non ha provveduto a fare l'intervento per i chilometri di sua competenza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato