Contenuto sponsorizzato

Dai ghiacci emerge un soldato austro-ungarico. I suoi resti erano ancora inseriti nella divisa

Dopo il ritrovamento dei resti di un soldato della Grande Guerra in un tricolore sul Cornicciolo di Presena, dai ghiacci del Crozzon di Lares, sull'Adamello, è emersa un'altra salma, questa volta ancora in parte inserita nella divisa. Si tratta, secondo i tanti oggetti trovati e i brandelli della divisa, di un soldato austro-ungarico

Di Davide Leveghi - 16 September 2020 - 19:16

CARISOLO. Lo scioglimento dei ghiacci consegna un altro caduto della Grande Guerra. A due settimane dal ritrovamento sul Cornicciolo di Presena dei resti di un soldato avvolti in un tricolore, un'altra salma è stata rinvenuti nelle vicinanze del Crozzon di Lares, nel gruppo dell'Adamello.

 

Ad un'altezza di 3150 metri, la salma è stata rinvenuta da due alpinisti che notavano tra i ghiacci la presenza di resti umani. Allertati i carabinieri di Carisolo, i militari dell'Arma così come i tecnici dell'Ufficio beni archeologici della Soprintendenza provinciale ai beni culturali, accompagnati da una guida alpina e da un componente storico culturale della Sat, salivano sul Crozzon, procedendo a quel punto (previa autorizzazione) al prelievo del corpo.

 

L'intervento, supportato dal nucleo elicotteri della Pat, ha così riportato a valle i resti del caduto, individuato alle estreme pendici della cima, lungo il versante settentrionale. Totalmente scheletrizzati e dispersi su un'area di diversi metri quadrati, probabilmente a causa dell'azione erosiva dei ghiacci, i resti erano ancora inseriti nella divisa. Assieme al corpo vi erano diversi oggetti del corredo militare, che analizzati hanno portato alla conclusione che si trattasse di un soldato austro-ungarico.

 

Come da prassi, dopo l'esame autoptico, i resti verranno consegnati al Commissariato generale per le onoranze ai caduti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 giugno - 20:07
La Pat ha presentato un piano contro la diffusione del bostrico: l'individuazione precoce degli alberi infestati e il loro immediato abbattimento [...]
Cronaca
24 giugno - 21:27
Il fienile, dove si trovava una famiglia, è stato colpito da un fulmine. Stando alle prime informazioni una bambina di 11 anni sarebbe stata [...]
Cronaca
24 giugno - 17:47
L'assessore Tonina in Terza Commissione: "O si riuscirà a trovare una condivisione trasversale sulla costruzione di un impianto gassificatore, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato