Contenuto sponsorizzato

Dopo il caldo degli scorsi giorni (20 gradi a Tione e Predazzo) violento temporale improvviso con grandine e tuoni

Lunedì si sono toccate temperature molto alte con la minima sul Palon a quota 2.098 metri di oltre 6 gradi. Quest'oggi le temperature si sono abbassate molto rapidamente e tra Arco e Trento si è abbattuto un forte temporale

Pubblicato il - 26 febbraio 2020 - 10:56

TRENTO. Mentre negli scorsi giorni sono stati raggiunti dei picchi di calore molto alti per essere ancora febbraio (a Tione lunedì a quota 533 metri si sono toccati i 20.5 gradi,Predazzo a 1.100 metri i 20 e sul Bondone a quota 2.098 metri la minima è stata 6,2 gradi) temperature normali a maggio ma non certo in questo periodo dell'anno, questa mattina all'improvviso è arrivata una forte perturbazione.

 

La temperatura è calata rapidamente e sulla collina Est di Trento e anche sull'Alto Garda, intorno alle 10.15 si è abbattuto un violento acquazzone con forti grandinate, misto nevischio alle quote più alte, tuoni e fulmini. Anche in questo caso un comportamento più tardo primaverile che invernale.

 

 

Meteotorentino prevede per la giornata odierna ''annuvolamenti alternati a parziali schiarite con probabili rovesci sparsi, nevosi oltre i 1000 m circa; temperature in calo specie in montagna e rinforzo dei venti da Nord specie al pomeriggio sera. Giovedì e venerdì parzialmente soleggiato con possibili deboli precipitazioni specie giovedì sera e temperature inferiori alla media. Sabato soleggiato con annuvolamenti e possibili precipitazioni dal pomeriggio. Domenica parzialmente soleggiato''. 

 

 

Qui sotto un video da Povo con la grandine che ha imbiancato i prati

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 maggio - 11:06

Il Trentino non è ancora uscito dall’emergenza sanitaria, il matematico del Cnr Sebastiani: “Lombardia, Liguria, Piemonte e la provincia di Trento, tornano a preoccupare, qui i valori dell'incidenza vanno da 1,6 a 3,4 nuovi casi al giorno per 100.000 abitanti, situazioni che andranno monitorate con attenzione”

28 maggio - 16:33

L’apertura anticipata di scuole materne e asili nido rischia di trasformarsi in un boomerang per la Pat, Ferrari: “La Giunta fa scaricabarile su Comuni e Enti gestori che si troveranno a pochi giorni dall’apertura senza avere ancora visto né regole né soldi”. Bozzarelli: “L’incompetenza non può ricadere sul futuro dei nostri figli”

28 maggio - 16:01

Senza prospettive, spiega il sindacato di via Muredei, c'è il rischio che numerosi insegnanti vadano in altre regioni provocando l'impoverimento della nostra scuola

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato