Contenuto sponsorizzato

È Giovanni Amistadi l’uomo deceduto dopo essere scivolato in un canalone, vicino al sentiero di malga Giuggia

Giovanni Amistadi è scivolato per oltre 150 metri in un canalone. Il 57enne era molto conosciuto nella valle, dove ricopriva il ruolo di coordinatore della scuola primaria di Roncone, nel quadro dell’istituto comprensivo di Tione

A sinistra l'abitato di Roncone, foto di Mix (Wikipedia). A destra Giovanni Amistadi
Pubblicato il - 17 maggio 2020 - 20:38

SELLA GIUDICARIE. Il ritrovamento del corpo senza vita di Giovanni Amistadi è avvenuto intorno alle 16e30 di questo pomeriggio, 17 maggio, dopo che i famigliari avevano dato l’allarme non vedendo rincasare per l’ora di pranzo (QUI articolo).

 

Fin da subito le ricerche si erano concentrate sui sentieri attorno alla malga, dove l'uomo aveva parcheggiato la sua macchina. Una quindicina di operatori del soccorso alpino, coadiuvati da vigili del fuoco e guardia di finanza, si erano messi sulle sue tracce. Purtroppo per Amistadi non c’era più nulla da fare: fatale la caduta in un canalone, circa 150 metri sotto il sentiero vicino malga Giuggia.

 

 

Il 57enne era molto conosciuto nella valle, dove ricopriva il ruolo di coordinatore della scuola primaria di Roncone, nel quadro dell’istituto comprensivo di Tione.

 

I soccorritori, dopo averlo raggiunto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Una volta ottenuto il nullaosta delle autorità, la salma è stata imbarellata, calata per circa 250 metri con una corda fissa fino alla strada sottostante e poi alla camera mortuaria dell'ospedale di Tione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato