Contenuto sponsorizzato

Evade dai domiciliari più volte e ruba un furgone e poi una macchina. Arrestato nuovamente un 19enne

Il 19enne era agli arresti domiciliari, presso il reparto di psichiatria dell'ospedale di Arco. Scoperta l'evasione i sanitari hanno avvisato i carabinieri che sono riusciti poco dopo a ritrovarlo 

Pubblicato il - 26 May 2020 - 08:25

RIVA DEL GARDA. Ha rubato un furgone, poi una macchina e messo agli arresti domiciliari è riuscito a scappare ma è stato nuovamente arrestato dai carabinieri.

 

Protagonista dei continui furti e delle evasioni è un ragazzo di 19 anni agli arresti domiciliari, presso il reparto di psichiatria dell'ospedale, con un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Rovereto.

 

Il giovane, il 30 aprile scorso, dopo un soccorso stradale, era stato arrestato a Trento dai Carabinieri del Radiomobile, per il furto di un furgone di proprietà del Comune di Riva del Garda e convalidato l’arresto è stato successivamente sottoposto all’obbligo di dimora nel Comune di Riva del Garda dove risiede.

 

Pochi giorni dopo, però è stato nuovamente arrestato dalla Polizia Stradale, per il furto di una autovettura, sottratta dal garage di un abitazione e ristretto agli arresti domiciliari presso il reparto di psichiatria dell’ospedale civile di Arco.

 

Qualche sera fa, i sanitari del nosocomio hanno dato l’allarme, dopo essersi resi conto del suo allontanamento. Sono quindi intervenuti i Carabinieri che poco dopo lo hanno rintracciato a circa un chilometro dall’ospedale, a piedi, in direzione di Riva del Garda, che ha raggiunto a bordo della “Gazzella” per trascorrere la notte in camera di sicurezza.

 

L’indomani, si è celebrato il rito direttissimo, durante il quale è stato convalidato l’arresto e il giovane è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 January - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 January - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 January - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato