Contenuto sponsorizzato

Giro d'Italia 2020, modificata la circolazione per permettere il passaggio dei ciclisti. Ecco le tabelle di marcia e le zone interessate

Il passaggio di due tappe (il 21 ottobre da Bassano a Campiglio e il 22 da Pinzolo ai Laghi di Cancano) del Giro d'Italia numero 103 porterà alla modifica della circolazione sulle strade trentine. Stesso discorso per il "Giro E", manifestazione parallela organizzata per mercoledì 21 da Trento a Madonna di Campiglio. Ecco le tabelle di marcia

Pubblicato il - 19 ottobre 2020 - 15:57

TRENTO. Il passaggio del Giro d'Italia avrà delle conseguenze sulla viabilità trentina. Ad annunciarlo sono il Commissariato di governo e l'amministrazione cittadina, che in due note separate definiscono i cambiamenti causati sulla circolazione dalle tappe numero 17 e 18 di questo eccezionale giro autunnale (il numero 103), così come dalla manifestazione parallela organizzata per i velocipedi elettrici dal capoluogo fino a Madonna di Campiglio.

 

Per quanto riguarda le tappe, previste per mercoledì 21 (Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio) e giovedì 22 ottobre (Pinzolo-Laghi di Cancano), la prefettura ha sospeso temporaneamente il traffico veicolare su tutta la viabilità interessata dalla manifestazione. Arterie statali, provinciali e comunali poste fuori dai centri abitati saranno bloccate con un anticipo di 2 ore e 30 minuti in entrambe le direzioni di marcia secondo le tabelle qui di sotto allegate.

 

 

 

 

Discorso analogo riguarda invece lo svolgimento del cosiddetto “Giro E”, una manifestazione organizzata in concomitanza con la tappa Bassano-Campiglio e che interessa la strada fra Trento e la nota località turistica della val Rendena. In questo caso la partenza avrà luogo nel capoluogo alle 11.30, procedendo verso località Sarche dove si immetterà nel percorso del Giro professionistico attorno alle 12.50. L'arrivo è previsto per le 15.30/16.15. Nella tabella sottostante sono visibili le strade interessate dal passaggio della corsa.

 

 

 

 

Per consentire il passaggio in sicurezza anche di questo evento cicloamatoriale verrà sospesa la circolazione viaria circa 2 ore e 30 minuti prima del passaggio dei ciclisti. Nella sola città di Trento, la partenza del “Giro E” porterà a diversi cambiamenti della circolazione cittadina. Come comunicato dal Comune, infatti, verrà imposto il divieto di sosta e fermata con rimozione forzata in via Belenzani, piazza Duomo e parte del parcheggio ex-Sit.

 

Questo divieto di sosta e fermata nei 50 stalli della parte est del parcheggio e in via Canestrini durerà dalle ore 20 del 20 ottobre alle 20 del 21 ottobre. Stesso discorso per via Belenzani e piazza Duomo, dove il divieto interessa il lasso di tempo che va dalle 20 di martedì 20 ottobre alle 15 di mercoledì 21. Il traffico veicolare e pedonale nella centralissima via del centro verrà sospeso durante le fasi di partenza della manifestazione ciclistica, il 21 ottobre dalle 11 alle 11.30.

 

Al di là delle fasi di partenza, per il resto della giornata saranno garantiti gli accessi pedonali alle abitazioni, gli accessi carrai e la normale attività degli operatori economici, commerciali e degli uffici.

 

“Le prescrizioni, contenute nell’ordinanza di chiusura delle strade, vigenti durante il periodo di sospensione temporanea – scrive il Commissariato del governo - sono dettate per la sicurezza della generale incolumità pubblica e pertanto comportano il divieto a tutti i veicoli di immettersi nel percorso interessato dal transito dei concorrenti, nonché l’obbligo a tutti coloro che provengono da strade o da aree che intersecano ovvero che si immettono su quella interessata dal transito dei concorrenti di arrestarsi prima di impegnarla, rispettando le segnalazioni manuali o luminose degli organi preposti alla vigilanza o dal personale dell’organizzazione. Si raccomanda infine al comitato organizzatore l’osservanza delle vigenti disposizioni governative per il contenimento della diffusione del virus Covid-19”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato