Contenuto sponsorizzato

Incendio alla cattedrale di Nantes, il volontario della diocesi ha ammesso di appiccato tre inneschi

Gli inquirenti aveva fin da subito ipotizzato la pista dolosa e poche ore dopo le forze di polizia francesi avevano fermato un 39enne. Dopo l'interrogatorio era stato rilasciato. Nel fine settimane l'uomo di origine ruandese è stato nuovamente fermato per ulteriori approfondimenti e il volontario ha ammesso la responsabilità

Pubblicato il - 26 luglio 2020 - 16:09

NANTES (Francia). Un volontario della diocesi ha confessato di aver provocato il rogo alla cattedrale di Nantes in Francia. Tre gli inneschi accesi all'interno della cattedrale (Qui articolo). 

 

Gli inquirenti aveva fin da subito ipotizzato la pista dolosa e poche ore dopo le forze di polizia francesi avevano fermato un 39enne. Dopo l'interrogatorio era stato rilasciato.

 

Nel fine settimane l'uomo di origine ruandese è stato nuovamente fermato per ulteriori interrogatori e il volontario ha ammesso la responsabilità. 

 

L'avvocato del 39enne, in difficoltà per il rinnovo del permesso di soggiorno, ha riferito che il cliente aveva molti rimorsi e che la confessione è stata una liberazione. 

 

L'incendio era scoppiato il 18 luglio scorso, completamente distrutto l'organo centrale della cattedrale gotica, frantumate le vetrate e annerito l'intero della chiesa. 

 

Il 39enne aveva il compito di chiudere il portone e assicurarsi che tutto fosse in ordine. Quel giorno ha acceso tre inneschi: due agli organi e un terzo al quadro elettrico. 

 

Il movente è ancora sconosciuto e l'arrestato rischia una pena di 10 anni di carcere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 05:01

Piazza Dante tergiversa, approfondisce in attesa di chissà quale illuminazione. La legge è stata licenziata a luglio, il Tar ha accolto i ricorsi di diversi esercizi commerciali a inizio settembre, ma ancora si decide di non decidere

26 settembre - 20:28

La vetta della classifica resta saldamente in mano al Nordest con Bolzano che si conferma prima e Trento al terzo posto. Belluno, invece, si piazza al 32esimo posto, penalizzato quasi in tutte categorie. Brilla, però, con 5 punti su 5, nella categoria Sicurezza e Legalità: un risultato migliore anche rispetto ai due capoluoghi del Trentino - Alto Adige

26 settembre - 21:01
La via sterrata è molto stretta e il conducente della vettura ha accostato per cercare di far passare il furgone. Nella manovra però l'auto è finita nella scarpata. In azione vigili del fuoco di zona e carabinieri 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato