Contenuto sponsorizzato

La piccola di 3 anni rimasta schiacciata dal trattore è ancora grave, ma non è più in pericolo di vita

La piccola è ancora ricoverata al reparto di pediatria dell'ospedale di Verona, la bambina ha subito un brutto trauma addominale, ora è cosciente e il decorso è positivo

Foto d'archivio
Pubblicato il - 13 gennaio 2020 - 15:12

SCENA. E' ancora grave ma non è più in pericolo di vita la bimba di 3 anni rimasta schiacciata da un trattore sabato 11 gennaio a Scena in Alto Adige.

 

La piccola è ancora ricoverata al reparto di pediatria dell'ospedale di Verona, la bambina ha subito un brutto trauma addominale, ma ora è cosciente e il decorso sembra positivo.

 

La bambina era stata coinvolta in un incidente al maso di famiglia a Tall, una frazione del Comune di Scena.

 

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri, la bambina era seduta sul mezzo agricolo con il papà, quando si sono trovati ad affrontare un tratto di campagna in forte pendenza

 

A quel punto il trattore ha perso aderenza e si è rovesciato finendo per schiacciare la piccola. 

 

Immediato l'allarme e sul posto si erano portati i soccorsi, ambulanza della Croce bianca, l'elicottero Pelikan 2vigili del fuoco e carabinieri per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

La bimba di 3 anni era stata poi caricata sull'elicottero per il trasporto all'ospedale di Bolzano. Le condizioni, però, erano risultate fin da subito estremamente gravi e così l'equipe medica aveva proceduto con il trasferimento al nosocomio di Verona.

 

Le condizioni sanitaria della piccola sono migliorate nel corso del week end e ora non si trova più in pericolo di vita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 12:31

Il leader carismatico della Lega ha provato il tutto per tutto in queste settimane di campagna elettorale cercando di raccattare anche l'ultimo voto tra citofoni, accuse di spaccio a negozianti, felpe di piloti morti, retorica del dolore (con Bibbiano che lo ha ripagato votando al 40% per il solo Pd). Ha schierato parlamentari e amministratori (anche trentini compreso il presidente della Provincia Fugatti), scattato e fatto scattare migliaia di selfie ma alla fine la gente ha riempito le urne 

27 gennaio - 15:50

Sabato scorso è arrivata da Roma la richiesta di istituire a livello locale una task force di coordinamento delle attività che si faccia carico, tra l'altro, anche della comunicazione relativa all’emergenza

27 gennaio - 15:31

L'allerta è scattata a Corvara, dove tra una mancata precedenza e il conducente costretto a sterzare bruscamente per evitare l'impatto, il veicolo è ruzzolato fuori dalla carreggiata per rovesciarsi su un lato. I pompieri si sono armati anche di pala per spianare l'area e rimuovere il mezzo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato