Contenuto sponsorizzato

L’Adige supera il livello di guardia a Verona, l’assessore: “Pronti ad aprire la galleria Adige-Garda”

In alcune aree sono caduti fino a 60 millimetri di pioggia, preoccupa la situazione dell’Adige. Nella zona di Trento il fiume raggiungerà il colmo di piena nel pomeriggio, mentre nelle prossime ore è previsto un ulteriore aumento dei livelli alla sezione di Verona dove è stato superato il livello di guardia

Foto d'archivio
Pubblicato il - 30 agosto 2020 - 14:33

VERONA. “Visto il livello dell’Adige, a scopo prudenziale, è stata predisposta l’eventuale apertura della galleria scolmatrice Adige-Garda”. Così l’assessore della Regione Veneto all’ambiente e alla protezione civile, Gianpaolo Bottacin, ha annunciato la possibile apertura della galleria per salvare Verona da una possibile piane dal fiume Adige. Infatti, il bollettino diramato dall’Arpav, per quanto riguarda il fiume Adige, segnala il superamento del primo di livello di guardia a Verona, con il livello delle acque che è dato in aumento.

 

Nella zona di Trento il fiume raggiungerà il colmo di piena nel pomeriggio di oggi, mentre è previsto un ulteriore aumento dei livelli alla sezione di Verona fino alla tarda serata di oggi, con conseguenti incrementi nelle ore successive alle sezioni più a valle. La situazione nella città scaligera dunque non è l’unica a essere monitorata con attenzione.

 

Anche il Brenta osservato speciale, dal momento che nelle prossime ore è previsto il superamento del primo livello di guardia. “Il perdurare di precipitazioni a carattere di rovescio o temporale – si legge nel bollettino – potrebbe determinare il rapido innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua della rete secondaria caratterizzati da comportamento maggiormente torrentizio e creare possibili locali disagi nella rete di drenaggio urbano”.

 

Nella mattinata odierna fenomeni a carattere di rovescio anche temporalesco hanno interessato tutto il territorio veneto. Attualmente le precipitazioni sono più estese ed insistono maggiormente sulle zone settentrionali, sono invece a carattere locale e sparso sulle restanti aree della regione. I quantitativi di precipitazione rilevati nelle ultime sei ore sono mediamente compresi tra i pochi millimetri della pianura meridionale ed orientale e i 20-40 millimetri registrati sulla fascia montana e pedemontana, con valori massimi di 60 millimetri sul bellunese.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 16:55
L'A22 è stata riaperta da poco, le operazioni si sono rivelate lunghe per la necessità di pulire la sede dai numerosi detriti e rimuovere il [...]
Cronaca
19 aprile - 16:22
Sono stati analizzati 636 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 5 casi tra over 60 e 3 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci sono [...]
Cronaca
19 aprile - 16:08
L'incidente è avvenuto tra l'uscita 6 per Trento Centro e la 7 per Campotrentino proprio sopra il ponte sull'Adige
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato