Contenuto sponsorizzato

L’amico lo vede scivolare nel vuoto, vani i soccorsi: 55enne muore dopo essere precipitato per oltre 200 metri

Si trovava con un amico lungo il sentiero quando ha improvvisamente perso l’equilibrio precipitando per oltre 200 metri. Quando i soccorritori sono riusciti a raggiungerlo purtroppo per il 55enne non c’era più nulla da fare, troppo gravi le ferite riportate

Foto d'archivio
Pubblicato il - 29 November 2020 - 19:23

PIEVE DI CADORE (BL). A lanciare l’allarme, intorno alle 15e40, è stato l’amico che si trovava con lui ma per un 55enne di Calalzo di Cadore non c’era già più nulla da fare. I due uomini stavano percorrendo uno dei sentieri che si inerpica verso la Forcella Antarcisa quando il 55enne ha perso l’equilibrio ed è precipitato lungo il ripido versante erboso reso duro dal freddo.

 

Tutta la scena è avvenuta sotto gli occhi dall’amico che, dopo averlo provato a chiamare, è sceso di una quarantina di metri, fermandosi addosso a un albero per dare l’allarme. Ricevuta la richiesta d’aiuto l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Forcella Antarcisa.

 

L’eliambulanza si è avvicinata e ha imbarcato un soccorritore di Pieve di Cadore, che stava risalendo in fuoristrada con una squadra. Con lui l’equipaggio ha iniziato a sorvolare il pendio, finché, 200 metri circa sotto il sentiero, non è stato individuato il corpo. Sbarcati con un verricello tecnico di elisoccorso, soccorritore e medico, non è stato possibile che constatare il decesso dell’escursionista.

 

La salma dell’uomo è stata quindi recuperata e trasportata a Nebbiù. Il soccorritore rimasto a terra è risalito fin dall’amico dell’escursionista, raggiunto dal resto della squadra calatasi con una corda. Dopo essere stato assicurato, l’uomo è stato riportato sul sentiero e da lì accompagnato a valle.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 January - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 January - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 January - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato