Contenuto sponsorizzato

Lavorano per riparare la tubazione dell'acqua ma con lo scavatore rompono quella del gas metano, soccorsi in azione

L'allerta è scattata intorno alle 10.30 in via Roma che collega Vezzano e Fraveggio nel Comune di Vallelaghi, quando il tubo è stato danneggiato nel corso di alcuni lavori all'acquedotto

Di L.A. - 12 febbraio 2020 - 13:21

VEZZANO. I vigili del fuoco sono entrati in azione per la rottura di un tubo del gas metano.

 

L'allerta è scattata intorno alle 10.30 in via Roma che collega Vezzano e Fraveggio nel Comune di Vallelaghi, quando il tubo è stato danneggiato.

 

Gli operai stavano svolgendo alcuni lavori alle tubazioni dell'acquedotto in quanto alcune case della frazione non riuscivano a ricevere acqua. 

 

Nel corso dell'operazione di manutenzione con uno scavatore è stato però accidentalmente tranciato un tubo del gas metano di media pressione.

 

A quel punto è quindi iniziato a fuoriuscire il combustibile e l'odore di gas ha iniziato a propagarsi nell'aria.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco permanenti di Trento e il corpo di Vezzano, i carabinieri e i tecnici di NovaReti.

 

Le forze dell'ordine e i pompieri hanno chiuso la via al traffico per ragioni di sicurezza, mentre i tecnici hanno immediatamente cercato di operare per ripristinare la tubatura danneggiata.

 

"Sono subito state attivate le procedure del caso - commenta Gianni Bressan, sindaco di Vallelaghi - la macchina dei soccorsi è stata prontamente allertata: il tempestivo e professionale intervento delle varie unità ha permesso di risolvere la criticità in tempi rapidissimi".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 11:51

La nuova ordinanza è valida fino al 31 gennaio 2021. Nelle aree pubbliche e private aperte al pubblico c'è il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dalle 22 alle 5. Stabilito anche divieto di detenzione (ad eccezione di recipienti chiusi ed integri) di bevande di qualsiasi tipo

21 ottobre - 11:44

Un bilancio delle ultime 24 ore aggravato dai 2 morti che porta il totale delle vittime da inizio epidemia a 296 persone, mentre i positivi salgono a 5.302 casi. Il rapporto contagi/tamponi al 10%, una persona testata ogni 10 è risultata infetta, un trend simile a quello di Trento

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato