Contenuto sponsorizzato

Lutto nel Primiero è morto il dottor Giuseppe Zaiotti, "Una persona che sapeva ascoltare i suoi pazienti"

A ricordarlo anche la comunità feltrina, il sindaco Perenzin: "Aveva capacità di ascolto e empatia". L'assessora Segnana in conferenza stampa: "Importante collegamento per due comunità, quella del Primiero e quella di Feltre"

Pubblicato il - 14 April 2020 - 09:02

PRIMIERO. “Competenza professionale, capacità di ascolto ed empatia nei riguardi dei pazienti”, sono due le comunità, quella del Primiero e quella di Feltre che piangono il dottor Giuseppe Zaiotti morto a 70 anni dopo aver lottato a lunga con la malattia.

 

Medico neurologo era molto conosciuto in Primiero dove ha operato dal 1976 al 1984 come Direttore Tecnico Sanitario e Responsabile della Medicina di Base. Per diversi anni all’ospedale di Feltre, si è distinto per la capacità di coniugare la solida competenza professionale con una grande umanità. Sapeva tessere al meglio le relazioni, trovare i punti di incontro, mettere d’accordo le parti.

 

Molto apprezzato sia dai colleghi che dai pazienti, dopo la pensione aveva continuato l’impegno all’ospedale di Feltre fino alla diagnosi della malattia.

 

A ricordarlo ieri è stato il sindaco di Feltre, Paolo Perenzin. “La città di Feltre perde una figura di rilievo. Giuseppe Zaiotti è stato non soltanto uno stimatissimo professionista in ambito sanitario - medico neurologo apprezzato da tutti sia per la competenza professionale che per la capacità di ascolto ed empatia nei riguardi dei pazienti -, ma anche un cittadino che si è distinto per un profondo e genuino impegno amministrativo e civico”. Ne ripercorre brevemente la vita ricordando quando fu candidato sindaco nel ‘93 (le prime elezioni con il nuovo sistema elettorale) e poi per lunghi anni consigliere comunale, ma soprattutto nel 2012 quando assunse l'incarico di Presidente dell' Azienda Feltrina per i Servizi alla Persona. “Da poco eletto sindaco per il primo mandato – ricorda Perenzin - mi venne spontaneo pensare a lui per quel ruolo, proprio in virtù delle sue doti di umanità, di equilibrio e di conoscenza e competenza nel settore socio-sanitario. Era infatti importante affidare a una persona come lui la presidenza dell’Azienda, che si dedica - in un ambito quanto mai delicato - alla cura delle persone più deboli e più fragili, dei nostri anziani e delle persone che hanno bisogno di essere seguite dal punto di vista sociale”.

 

A ricordare Zaiotti è stata ieri anche l'assessora provinciale alla Salute, Stefania Segnana. “E' stato un medico molto importante – ha spiegato – collegamento fondamentale tra la comunità del Primiero e quella feltrina".

 

Il dottor Giuseppe Zaiotti, all'età di 70 anni si è spento il giorno di Pasqua. Era ricoverato all’hospice «le Vette» di Feltre.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 16:17
Sono stati analizzati 1.904 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 20 casi tra over 60 e 10 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci [...]
Cronaca
18 aprile - 15:11
Da Carlo Petrini di Slow Food ad Anna Scafuri del TG1, poi tutta – ma proprio tutta – una serie di chef stellati, Niko Romito, Andrea Alfieri, [...]
Cronaca
18 aprile - 13:04
Le riaperture annunciate dal governo Draghi, per il virologo Buroni, sarebbero decisioni politiche perché le conoscenze scientifiche non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato