Contenuto sponsorizzato

Maltempo, Adige sotto osservazione nel Burgraviato. In arrivo forti raffiche di vento. "In valle non si escludono tempeste"

I vigili del fuoco della provincia di Bolzano stanno lavorando a fronte dell'allerta di livello Alfa diramata per la giornata di oggi. L'Adige è già arrivato alla soglia di guardia a Marlengo, mentre in val Passiria preoccupa il Pfelderer

Pubblicato il - 03 October 2020 - 10:19

BOLZANO. Nel giorno dell'allerta rossa sull'Alto Adige, alla pioggia dovrebbe seguire il forte vento. A comunicarlo i vigili del fuoco altoatesini, che in un aggiornamento sulla situazione meteo prevedono una graduale diminuzione d'intensità delle precipitazioni, che lasceranno luogo nel pomeriggio, appunto, a forti raffiche provenienti da ovest.

 

Alcuni corsi d'acqua, proseguono, hanno raggiunto la soglia di avvertimento. Tra questi l'Adige a Marlengo e il torrente Pfelderer, in val Passiria. Maggiormente interessata dal maltempo, è infatti la zona occidentale della provincia, comprendente il Burgraviato, la Val d'Ultimo, la Val Passiria e la Val Venosta. Nelle prossime ore, ad ogni modo, si prevede un ulteriore aumento del livello dei corsi d'acqua. Sul posto i vigili del fuoco.

 

Il vento ha già cominciato a soffiare forte sulle vette, con un graduale abbassamento ad altezze medie e basse. “In alcune valli – recita il bollettino della protezione civile – si verificheranno tempeste”. Non si escludono quindi le cadute di rami o alberi.

 

La dichiarazione del livello d'allerta Alfa era ancora arrivata nella giornata di giovedì. “Evitate gli spostamenti non necessari”, era stato l'invito diramato dalla Provincia di Bolzano. Anche Veneto e Trentino si preparano al maltempo, con le scuole chiuse nel bellunese, l'allerta rossa su diversi Comuni del Veneto e quella arancione sulla provincia di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 January - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

20 January - 19:12

Nell'ultimo confronto Stato-Regioni si è parlato dei tagli della Pfizer nella fornitura dei vaccini: "Abbiamo manifestato il nostro sconcerto". Un altro argomento è stato quello dei ristori. "Auspichiamo che il governo in carica sappia rispettare gli accordi presi con le categorie economiche. Non ci sono ancora garanzie e questo ci preoccupa". Il punto sui test salivari

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato