Contenuto sponsorizzato

Maltempo, la sindaca di Ossana: ''Gravi danni all'acquedotto" e l'invito del Comune ai cittadini: ''Bollite l'acqua prima di usarla''

Nella giornata di ieri rio val Salin ha trasportato fango e detriti in paese a Ossana causando diversi danni. I vigili del fuoco stanno lavorando per mettere in sicurezza l'intera zona e nelle prossime ore ci sarà una riunione tra la sindaca Marinelli e la Protezione civile

Pubblicato il - 04 ottobre 2020 - 16:04

OSSANA. “Abbiamo avuto dei seri danni all'acquedotto e stiamo ancora cercando di ripristinare al cento per cento l'intero sistema idrico”. La sindaca di Ossana, Laura Marinelli, è al lavoro anche in queste ore per cercare di far fronte ai vari danni che sono stati causati dal maltempo di ieri.

 

L'allerta rimane ancora molto alta anche perché nel tardo pomeriggio e in serata è prevista una nuova perturbazione e pericoli da esondazioni di torrenti o smottamenti sono ancora molti.

 

Ieri, sabato 3 ottobre, rio val Salin ha trasportato fango e detriti in paese a Ossana (QUI L'ARTICOLO). Allagamenti e danni hanno colpito sia case private che attività economiche ma al momento, viene spiegato dalla sindaca, nessuno è stato costretto a lasciare la propria abitazione.

 

L'allerta è ancora in atto e un bilancio sui danni verrà fatto nei prossimi giorni. Nell'ultimo bollettino del Comune si è sottolineato come le opere di prevenzione su cui si è investito negli scorsi anni sono state essenziali per non far accadere il peggio.

 

La sindaca ha attivato il Centro Operativo Comunale per la protezione Civile e ancora oggi l'invito alla cittadinanza è quello di non lasciare la propria abitazione se non strettamente necessarie e bollire l'acqua prima dell'utilizzo per uso alimentare.

    Contenuto sponsorizzato
    Telegiornale
    Ultima edizione
    Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
    Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
    Contenuto sponsorizzato

    Dalla home

    17 gennaio - 19:43

    A livello nazionale esiste un “Fondo per la morosità incolpevole” e un “Fondo per gli sfratti”. Due fondi con milioni di euro ai quali la provincia di Trento e di Bolzano, però, non possono chiedere aiuto. Perché? Hanno voluto creare una propria politica per la casa che però ora con la pandemia non sembra aiutare le tante famiglie in difficoltà

    18 gennaio - 10:39

    E' successo a Roana nell'Altopiano di Asiago, quattro cani erano legati alla catena e le guardie sono intervenute per spiegare ai proprietari che  la legge lo vieta 

    18 gennaio - 10:59

    Numeri del contagio in aumento in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono 175, a fronte di un indice contagi/tamponi salito all'8,64%. Due i decessi, che portano il bilancio da inizio pandemia a 811, 517 solamente da settembre. Crescono ricoveri e terapie intensive

    Contenuto sponsorizzato
    Contenuto sponsorizzato
    Contenuto sponsorizzato