Contenuto sponsorizzato

Neve o ghiaccio, il Comune decide la chiusura di alcune strade ai pedoni e velocipedi: ''Anche se interessate dal servizio di salatura e sgombero neve''

La decisione è arrivata con un'ordinanza da parte del Comune di Ville d'Anaunia che sottolinea come nel caso di neve o ghiaccio alcune strade per conformazione e possano essere ritenute pericolose. Stop quindi a tutti i transiti compresi pedoni e velocipedi  

Pubblicato il - 29 November 2020 - 10:52

VILLE D'ANAUNIA. Neve o ghiaccio sulle strade? Stop al transito, inclusi pedoni e velocipedi. A deciderlo con un'ordinanza è stato il sindaco del Comune di Ville D'Anuania.

 

Una decisione, questa, che non è stata presa bene da molti che amano le passeggiate. L'ordinanza viene spiegato, è stata decisa considerata l'impossibilità di provvedere alla pulizia di alcune strade di competenza comunale nonostante l'eventuale presenza di neve o ghiaccio a causa della loro posizione o conformazione.

 

L'intenzione, però, è quella di “salvaguardare l'incolumità”. Sempre l'ordinanza dispone anche la chiusura temporanea delle strade che seppur interessate dal servizio di salatura e sgombero neve, in situazioni di metereologiche avverse, per le loro caratteristiche strutturali, a giudizio di Polizia, Vigili del fuoco o cantiere comunale, siano ritenute pericolose .

 

Qui l'ordinanza

 

In merito a questa ordinanza, nelle scorse ore, sono sorte diverse critiche da parte della popolazione per le limitazioni all'accesso alla montagna per sport ed escursioni. Ad intervenire sui social è stato lo stesso sindaco Valentini che ha così spiegato il provvedimento: 

 

"Prima di tutto va sottolineato che non è mai stata intenzione di questa amministrazione limitare in alcun modo l'accesso alla montagna in tema di sport o escursioni. Questa punto è stato fatto ben chiaro all'agente di polizia locale che ha materialmente scritto l'ordinanza. Tuttavia ci rendiamo conto che l'ordinanza può essere facilmente fraintesa. Penso che questo derivi da due considerazioni: la prima è che è stata riadattato il testo utilizzato per alcune ordinanze degli anni scorsi.

Inoltre è bene sapere che a livello legale e tecnico di fatto quando viene chiuso il transito, anche se non specificato, il transito è chiuso anche a pedoni e velocipedi, a meno che non sia specificato altrimenti. Va tenuto in considerazioni che su queste strade sono sempre state fatte ordinanze.

Ho chiesto delucidazioni all'agente relativamente al fatto che era da noi stato specificato che non volevamo limitare gli accessi per quanto riguarda escursioni o altri sport invernali. L'interpretazione che ha dato l'agente è che in questi casi non si possa di fatto parlare di "pedoni". E che quindi gli escursionisti non incorrono nel divieto. Inoltre per quanto riguarda altri tipi di sport, come lo sci alpinismo, essendo di fatto vietato lo sci alpinismo sulle strade pubbliche, sempre secondo l'interpretazione data dal nostro ufficio, la chiusura della strada al transito è condizione necessaria per permettere l'utilizzo degli sci sul manto stradale. Mi rendo conto che il testo di questa ordinanza, anche se già utilizzato, possa essere poco chiaro. Per questo motivo domattina ho fissato un incontro con tutti gli agenti di polizia locale per arrivare ad una formulazione migliore che rispecchi comunque la sostanza del nostro pensiero politico".

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 January - 09:05

Il maxitamponamento avvenuto attorno alle 6.30 della mattina di giovedì 21 gennaio ha provocato non pochi disagi. Molti, almeno 10, i veicoli coinvolti all'imbocco della galleria dei Crozi. Viabilità completamente bloccata in direzione Trento, con code anche nelle strade alternative, verso Cognola da Civezzano e verso Valsorda da Bosentino

21 January - 07:44

Traffico in tilt sulla Ss 47 a causa del ghiaccio che si è creato nel corso della notte. L'allarme da parte della Protezione civile per un possibile gelicidio era arrivato ieri pomeriggio 

21 January - 05:01

I rapporti con i famigliari e con i pazienti spaventati: "Appena arrivi in ospedale sei da solo. Gli unici contatti che puoi avere sono quelli con gli infermieri, che comunque sono tutti bardati, quindi è difficile anche comunicare”. E sul futuro? "Dobbiamo stringere i denti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato