Contenuto sponsorizzato

Rischio valanghe, chiusi i sentieri Vallesinella e Val Brenta. L'appello: ''Massima attenzione, evitare le zone prive di vegetazione''

Il provvedimento si è reso necessario al fine di garantire la pubblica incolumità delle persone, in considerazione del concreto rischio di eventi valanghivi sui versanti più frequentati e soggetti a distacchi nevosi

Pubblicato il - 02 febbraio 2021 - 09:09

TRE VILLE. Rimane ancora di grado “3 – Marcato” il rischio di valanghe in diverse zone del Trentino.

 

Gli strati deboli presenti nella neve vecchia richiedono molta attenzione e sono ancora possibili valanghe soprattutto per lo scivolamento di neve.


Attenzione soprattutto sui pendii molto ripidi, come pure nelle zone di passaggio da poca a molta neve. I punti pericolosi e la probabilità di distacco aumenteranno con l'altitudine.

 

Una situazione che ha portato il sindaco di Tre Ville ad emettere un'ordinanza urgente per la chiusura dei sentieri che attraversano il versante orografico destro della Vallesinella e il sentiero di accesso a Malga Brenta Alta.


Il provvedimento – viene spiegato nell'ordinanza - si è reso necessario al fine di garantire la pubblica incolumità delle persone, in considerazione del concreto rischio di ulteriori eventi valanghivi sui versanti più frequentati e soggetti a distacchi nevosi”.

 

Si raccomanda a tutti di scegliere con attenzione il percorso escursionistico, evitando quelli che attraversano pendii sovrastati da aree prive di vegetazione.

 

Ecco allora che fino a revoca dell'ordinanza rimangono chiusi i sentieri:

- C52 "dell'Orso" da Palù di Madonna di Campiglio all'incrocio con il sentiero SAT n. O382;

- C53 "Paoli" dall'incrocio con il sentiero C52 alla località Vallesinella;

- C54 "Cascate di Vallesinella Alta" dalla località Vallesinella alla Malga Vallesinella di Sopra;

- C56 "Piazza Imperatrice" solo per il tratto dalla pista Schumacher all'incrocio con la strada forestale Fevri;

- Sentiero "del Trampolino" da Palù di Madonna di Campiglio alla "fontana Fevri";

- Strada forestale "Cason" nel tratto compreso tra l'incrocio strada forestale "Malga Frate" e la località Vallesinella;

- SAT n. O382 "Sentiero della Corna Rossa" dalla località Vallesinella a Malga Vallesinella di Sopra;

- SAT n. O323 "Val Brenta" dalla partenza teleferica Brentei a Malga Brenta Alta.

 

Le cascate di Vallesinella di Mezzo sono raggiungibili da Madonna di Campiglio attraverso il sentiero C51 "Arciduca" (ex discarica Maroni - Cascate di Mezzo) e da Sant'Antonio di Mavignola dalla località "Pra' della Casa" in direzione Val Brenta e da Malga Brenta Bassa sul tracciato C60.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato