Contenuto sponsorizzato

Tragedia della Marmolada, rischio curiosi sulla montagna. L'appello: ''Tutti i punti di accesso chiusi: non avvicinatevi per la vostra sicurezza e quella degli operatori''

Il sindaco di Canazei, Giovanni Bernard: "Abbiamo adottato una scelta drastica per la sicurezza. E' chiusa tutta l'area della Marmolada e abbiamo stretto le necessarie collaborazioni anche con i Comuni confinanti. L'invito è quello di rispettare le regole per propria sicurezza propria ma anche per quella dei soccorritori che devono poter operare senza intralci"

Di Luca Andreazza - 05 luglio 2022 - 16:57

TRENTO. Tutti i punti di accesso alla montagna sono chiusi per motivi di sicurezza. E' interdetto anche l’accesso all’area compresa tra Punta Serauta e la Forcella Marmolada, cui sia accede dalla val Contrin, secondo quanto previsto dalle ordinanze dei tre Comuni di Canazei, San Giovanni di Fassa e Rocca Pietore (Belluno). Sul posto sono stati installati cartelli di divieto di accesso e transito.

 

 

A 72 ore dalla valanga viene, però, segnalata una certa pressione di escursionisti e curiosi che si avvicinano alla Marmolada. Questo ha portato a intensificare le attività di controllo dell'area per far rispettare in misura stringente le ordinanze di interdizione. E' stato inoltre disposto il presidio di Passo Fedaia da parte di polizia locale della val di Fassa e Corpo forestale del Trentino

 

"L'area è monitorata e non risultano che ci siano state violazioni in queste: la zona è interdetta", ricorda Raffaele De Col, dirigente della Protezione civile del Trentino, mentre Giovanni Bernard, sindaco di Canazei, aggiunge: "Abbiamo adottato una scelta drastica per la sicurezza. E' chiusa tutta l'area della Marmolada e abbiamo stretto le necessarie collaborazioni anche con i Comuni confinanti. L'invito è quello di rispettare le regole per la sicurezza propria ma anche per quella dei soccorritori che devono poter operare senza intralci".

 

L'area quindi è blindata e tutte gli accessi possibili alla montagna sono sbarrati con una fettuccia recante l'ordinanza e sono previsti appositi posti di blocco e attività di pattugliamento. Il rischio è quello di commettere un reato penale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
14 agosto - 17:30
Ammonta a quasi mezzo milione il debito ancora da saldare al soccorso alpino: dal 2020 a oggi l’Ulss 1 Dolomiti ha emesso ben 769 fatture per un [...]
Cronaca
14 agosto - 16:35
Era caduta nel crepaccio ieri ed oggi i vigili del fuoco sono intervenuti chiedendo il supporto dell'elicottero Drago 59 del reparto volo di Venezia
Montagna
14 agosto - 14:50
L’orso era stato curato al Casteller a causa di un investimento, a giugno invece era stato reimmesso in natura e ha mantenuto un comportamento [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato