Contenuto sponsorizzato

Tragedia sulla Marmolada, Val di Fassa in lutto: “Sospese le manifestazioni fino al 6 luglio”

La decisione è stata presa da Apt di Fassa, Comuni e Comitati manifestazioni: in segno di rispetto per vittime, feriti e dispersi sono stati annullati per tre giorni attività ed eventi sul territorio. L'Azienda per il turismo inoltre, ha preso in carico il coordinamento per alloggiare, negli hotel e negli appartamenti dove c'è disponibilità, i parenti delle vittime e dei dispersi che in queste ore stanno raggiungendo la valle

Pubblicato il - 04 July 2022 - 18:28

TRENTO. Val di Fassa in lutto dopo la tragedia sulla Marmolada: stop ad eventi serali e manifestazioni fino al 6 di luglio. La decisione, presa da Apt di Fassa, Comuni e Comitati manifestazioni, vuol essere un segno di rispetto per le persone decedute, per i feriti ed i dispersi causati dal crollo di parte del ghiacciaio della Regina delle Dolomiti, che nel primo pomeriggio di domenica (3 luglio) ha travolto diversi gruppi di alpinisti.

 

Giuseppe Detomas, procurador del Comun general de Fascia, in accordo come detto con i vertici dell'Azienda per il turismo della Val di Fassa, i sindaci dei Comuni di tutta la valle, i referenti dei Comitati manifestazioni dei singoli paesi, le associazioni e i volontari che si occupano delle attività culturali e d'intrattenimento quotidianamente proposti agli ospiti durante la stagione estiva, hanno deciso di annullare in seguito al grave lutto ogni evento serale pianificato dal 4 al 6 luglio.

 

“La tragicità dell’accaduto - spiega Detomas - ha scosso tutta la Val di Fassa e induce anche un momento di riflessione e cordoglio nei confronti di tutti coloro che sono stati coinvolti. Anche noi che abbiamo a cuore l’ospitalità, dobbiamo avere sempre ben presenti la comprensione, la solidarietà e anche l’amicizia verso chi soggiorna in Fassa. Questo, per noi, è un memento di condivisione della sofferenza e della solidarietà umana nei confronti dei familiari delle persone decedute, dei dispersi e di chi è ricoverato in ospedale. L’iniziativa di sospendere gli eventi è assolutamente condivisa da tutta la popolazione della valle che si stringe a quanti sono stati colpiti dal crollo di parte del ghiacciaio”.

 

L’Apt Val di Fassa, inoltre, ha preso in carico il coordinamento per alloggiare, negli hotel e negli appartamenti dove c’è disponibilità, i parenti delle vittime e dei dispersi che in queste ore stanno raggiungendo la valle. Gli operatori turistici stanno quindi mettendo a disposizione la loro ospitalità (a titolo gratuito o a prezzo agevolato), per quanti sono stati coinvolti nell’evento naturale. Le persone interessate possono, quindi, scrivere una e-mail all’indirizzo [email protected].com oppure telefonare al numero  0462 609660

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
14 agosto - 14:50
L’orso era stato curato al Casteller a causa di un investimento, a giugno invece era stato reimmesso in natura e ha mantenuto un comportamento [...]
Cronaca
14 agosto - 15:31
Dalle prime informazioni l'uomo, un 63enne originario di Marostica, che si trovava alla Malga con il fratello e il nipote, si era incamminato per [...]
Cronaca
14 agosto - 15:47
Sono stati trovati 236 positivi a fronte di 1.518 tamponi. Nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono 73 i pazienti ricoverati in ospedale, di cui 1 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato