Contenuto sponsorizzato

Perde il controllo dell'auto e travolge un uomo in A22 uccidendolo. Stava usando il cellulare

La tragedia era avvenuta nel 2017. In questi giorni la condanna della donna alla guida del mezzo.  L'uomo era residente a Gardolo e si trovava in una piazzola di sosta all'esterno dell'auto 

Pubblicato il - 15 febbraio 2020 - 09:02

TRENTO. Il tribunale di Verona ha condannato una donna a un anno di reclusione con la sospensione condizionale della pena.

 

Nel febbraio del 2017 con la propria macchina si trovava in A22 quando ha invaso una piazzola di sosta all’altezza di Nogarole Rocca. In quel punto Marzaq Hassan, tunisino residente a Trento  è finito schiacciato dalla propria station wagon. L'uomo è morto sul colpo.

 

La donna, secondo quanto riportato dal capo di imputazione, sarebbe stata alla guida con il cellulare. Ad un certo punto ha perso il controllo del mezzo, ha sbandato e nello sterzare è andata ad invadere la corsia dove si trovava Marzaq Hassan  fuori a fianco della propria auto.
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 04:01

Una seconda ondata del coronavirus che sembra aver preso la direzione di un andamento più ''standardizzato'' per la diffusione di un'epidemia che solitamente si propaga e dovrebbe avere tassi maggiori nelle zone più popolate. E infatti Trento, questa volta sta facendo registrare dei dati molto alti di contagio. In ottobre triplicati i casi di settembre: quasi 10 mila positività da inizio epidemia

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato