Contenuto sponsorizzato

Polizia stradale, quasi due patenti ritirate al giorno: sanzioni in crescita per l'uso di cellulari alla guida. In un anno 423 interventi su incidenti stradali

Il bilancio della stradale del Trentino per il 2019 mostra una crescita delle violazioni rilevate con 20.131 punti patente decurtati (2846 in più rispetto al 2018). Negli incidenti stradali rilevati ci sono stati 194 feriti e 3 morti

Pubblicato il - 07 febbraio 2020 - 11:42

TRENTO. Oltre un incidente stradale al giorno, con 215 feriti e 3 decessi. E' questo il bilancio dell'attività della polizia stradale nel 2019: 423 incidenti stradali rilevati, dei quali 226 con danni a cose (67 rivelati dagli ausiliari alla viabilità dell'A22), 194 con lesioni personali e 3 con conseguenze mortali. In tutto l'anno, complessivamente, la Polizia Stradale del Trentino ha controllato 27.058 veicoli, 23.463 conducenti, aumentando il numero di sanzioni al Codice della Strada elevate da 10.655 nel corso del 2018 a 11.789, nell’anno 2019.

 

Entrando nello specifico sono aumentate le violazioni sul mancato uso delle cinture di sicurezza (da 701 nel 2018 a 758 nel 2019), per l’uso di apparecchi radiotelefonici durante la guida (da 766 nel 2018 a 867 nel 2019), omessa revisione del veicolo (da 248 nel 2018 a 492 nel 2019), mancanza dell’assicurazione obbligatoria RCA (da 67 nel 2018 a 102 nel 2019) e per guida in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti (da 136 nel 2018 a 152 nel 2019). Complessivamente sono state ritirate 606 patenti di guida (143 in più rispetto al 2018) e detratti 20.131 punti patente (2846 in più rispetto al 2018).

 

Di particolare rilievo l’attività svolta all’interno di istituti scolastici o in occasione di eventi particolari, dove gli operatori della Polizia Stradale hanno tenuto lezioni per sensibilizzare i più giovani alle tematiche inerenti la sicurezza stradale, contattando 1.705 ragazzi ed i loro insegnanti nel corso di 35 giornate didattiche.

 

Dalla sola Polizia Stradale sono stati inoltre sottoposti a controllo, su segnalazione dei vari istituti scolastici, ed in base ad una specifica convenzione stipulata tra la Polizia Stradale ed il Miur, 165 autobus in partenza per gite scolastiche, impiegando complessivamente 105 pattuglie. Il controllo di numerosi altri autobus è stato delegato, in base a specifici accordi disposti dal Questore di Trento, alle varie Polizie Locali presenti sul territorio provinciale, coordinate dalla Polizia Locale di Trento Monte Bondone.

 

Sono proseguite le campagne di carattere internazionale denominate “Tispol” (rete europea delle Polizie Stradali) della quale la Polizia Stradale italiana ha detenuto la presidenza sino ad aprile 2019, finalizzate allo sviluppo di cooperazione tra le Polizia Stradali dei paesi aderenti. L’attività si concretizza con lo scambio di flussi informativi, anche ai fini investigativi, e si estrinseca in operazioni mirate e coordinate a livello europeo di contrasto alle principali violazioni in materia di velocità, guida sotto l’influenza dell’alcool e/o sostanze stupefacenti, mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta dei bambini nonché altre riguardanti la conduzione di mezzi pesanti ed il rispetto dei tempi di guida e riposo dei conducenti. Complessivamente sono state effettuate 14 campagne di durata settimanale riguardanti le diverse materie sopra indicate.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 05:01

Il presidente dell'Ordine dei medici, Marco Ioppi: "Sulla scuola si deve agire in modo sartoriale caso per caso. Annullare i Mercatini è stata una scelta di buonsenso e prevenzione. La stagione invernale va attentamente pianificata e gestita"

22 ottobre - 10:33

Per quanto riguarda il calcio, vanno avanti i campionati di serie D e di Eccellenza, oltre a quelli di categoria superiore. Per le castagnate, invece, è prevista la presenza massima di una persona ogni quattro metri quadrati

21 ottobre - 19:21

La startup trentina, produttrice del Vaia Cube, dopo due anni dal grave evento meteorologico che nel 2018 ha messo in ginocchio il paesaggio dolomitico, ha deciso di ricordare il triste anniversario donando un albero per ogni giorno trascorso: così ci saranno 726 nuovi alberi in segno di resilienza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato