Contenuto sponsorizzato

Scomparso tra i boschi, svuotata la diga d'Ajal ma ancora Leopoldo Celegon non si trova

Sono passati 4 giorni da quando l'ex primario salito in quota in cerca di funghi è scomparso. Domani sarà ripercorsa tutta la parte a monte a partire da Pezié de Parù fino al bacino artificiale

Pubblicato il - 08 October 2020 - 19:31

CORTINA. E' stato completamente svuotato il bacino della diga d'Ajal, per dar modo di verificare quanto vi si trovava all'interno e permettere ai soccorritori di perlustrare l'asta del Costeana - dove sono stati trovati oggetti riconosciuti appartenenti all'uomo dai familiari - e nel tratto a valle, abbassando il livello dell'acqua fino a nuovo riempimento dell'invaso.

 

Le squadre hanno percorso a piedi le due sponde, mentre nel greto si muovevano i tecnici del Gruppo forre del Soccorso alpino e speleologico Veneto. Il torrente è stato visionato fino a Campo, purtroppo con esito negativo. Continuano le ricerche di Leopoldo Celegon72 anni, di Castlefranco Veneto scomparso il 4 ottobre nella zona sopra Malga Pezié de Parù che si trova a 5 chilometri da Cortina. L'uomo era partito da casa alle 5 del mattino pare per andare a funghi e aveva fatto l'ultima chiamata ai familiari verso le 9.30. 

 


 

La sua auto era stata trovata parcheggiata a Malga Perzé de Parù che si trova a 1.535 metri di quota lungo la strada per il Passo Giau ma da quel momento non si è più avuta sua notizia. Con il passare dei giorni e l'intensificarsi della ricerche con decine di operatori del soccorso alpino, i nuclei cinofili, i vigili del fuoco e le forze dell'ordine in azione, sono stati trovati alcuni affetti personali dell'uomo: un bastone, lo zaino e poi una t-shirt e una bandana.

 


 

Oggi nessun oggetto è stato rinvenuto nonostante l'importante operazione di ricerca. Domani sarà ripercorsa tutta la parte a monte a partire da Pezié de Parù fino al bacino artificiale. Oggi erano presenti il Soccorso alpino di Cortina, il Gruppo forre del Soccorso alpino e speleologico Veneto, il Sagf di Cortina, i vigili del fuoco

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 January - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato