Contenuto sponsorizzato

Scoperta una cellula anarchica, arrestata anche una donna trentina. Tra i fermati ci sarebbero i responsabili dell'attentato ad una caserma dei carabinieri

Tra le persone fermate anche una donna di Trento. E' stata fermata in Spagna. Bloccata anche la persona individuata come possibile responsabile dell’esplosione alla Stazione dei carabinieri di Roma San Giovanni nel 2017. Le accuse sono associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico

Pubblicato il - 12 giugno 2020 - 11:23

TRENTO. Il Ros dei Carabinieri nelle scorse ore ha arrestato 7 militanti anarco-insurrezionalisti, ritenuti responsabili, fra gli altri gravi episodi, dell’attentato esplosivo alla Stazione dell'Arma di Roma San Giovanni con un ordigno artigianale contenente 1,6 chili di esplosivo, occultato all’interno di un thermos.

 

Le persone arrestate facevano base in un centro sociale occupato della Capitale. Tra gli arresti anche quello di una donna trentina Francesca Cerrone fermata ad Almeria in Spagna dove si trovava da alcuni mesi.

Le accuse fatte sono associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico, atto di terrorismo con ordigni micidiali ed esplosivi e altri reati.

 

Lo scopo del gruppo era “riorganizzare il movimento anarchico” e quella di colpire “l’organizzazione democratica dello Stato”. L'obiettivo era anche quello di creare delle reti anche con gruppi stranieri.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 05:01

Le esternazioni del presidente del Mart, come quella sul Covid-19 e "Il virus del buco del culo" o "L'evasore fiscale è un patriota", erano state oggetto di diverse interrogazioni da parte delle minoranze. Consiglieri bollati dal critico d'arte come "depensanti" in qualche occasione e che non ha mai mancato di rispondere, anche duramente, alle varie sollecitazioni

30 settembre - 16:13

La Polizia locale ha voluto ribadire la propria posizione. Lo skateboard era dotato di motore elettrico, motivo per cui assumeva le caratteristiche di veicolo a motore per il quale il codice della strada richiede l’obbligo di immatricolazione, con rilascio del relativo certificato di circolazione

01 ottobre - 08:43

L’allarme è scattato nel pomeriggio ma quando i soccorritori sono arrivati sul posto per Michele Paolazzi non c’era più nulla da fare. Il 37enne è deceduto dopo essere stato colpito da un malore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato