Contenuto sponsorizzato

Ubriaco minaccia la barista. In 4 intervengono per difenderla ma finisce in rissa

Il fatto è avvenuto verso l'una di notte, quando la giovane barista si era opposta di dare da bere all'uomo già visibilmente ubriaco

Pubblicato il - 04 luglio 2020 - 16:54

MERANO. Poco dopo l’una di notte del 4 giugno, un uomo ubriaco è entrato in un bar in piazza del teatro a Merano e ha chiesto da bere. La barista ha garbatamente rifiutato la richiesta essendo vietato somministrare alcolici dopo le ore 01.00 (per ordinanza comunale). Peraltro è vietato dal codice penale somministrare bevande alcoliche a persona già ubriaca. 

 

L’uomo, già carico di alcool, ha iniziato a ingiuriare e minacciare la barista. Quattro avventori seduti a consumare hanno assistito alla scena e sono giustamente intervenuti in difesa della donna che avrebbe potuto avere la peggio. Presto gli uomini hanno iniziato le mani, ma per fortuna qualcuno aveva chiamato il 112 e una delle due pattuglie si trovava a pochi metri di distanza. Il principio di rissa è stato interrotto. Uno dei quattro avventori però nel parapiglia iniziale si è allontanato alla chetichella.

 

La dinamica del fatto sarà da chiarire dettagliatamente anche con l’aiuto della barista. Intanto i carabinieri hanno denunciato tutti e quattro i co-rissanti. Si tratta di un quarantatreenne marocchino, un trentatreenne kazaco, un quarantanovenne bellunese e un trentacinquenne senegalese, tutti residenti a Merano. Il marocchino è anche stato medicato presso il locale pronto soccorso e ha avuto una prognosi di due giorni.

 

Il tempestivo intervento delle due pattuglie ha scongiurato un aggravamento della situazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 agosto - 16:27

Una delle conseguenze del lockdown è stato l'inevitabile allungamento dei tempi delle liste di attesa, in particolare per quelle prestazioni per le quali non è stato possibile ricorrere alla telemedicina. Oggi la Giunta provinciale ha dato mandato all'Apss di coinvolgere e responsabilizzare le strutture private accreditate e convenzionate con il servizio sanitario provinciale per contenere i tempi massimi di attesa delle visite

07 agosto - 17:43

Il Trentino sale a 5.614 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Sono 5 i pazienti con Covid-19 nel reparto di malattie infettive. Sono stati analizzati nelle ultime 24 ore 1.252 tamponi

07 agosto - 18:21

L'allerta è scattata in val di Fassa. La 14enne stava percorrendo la pista ciclabile a Moena, ma ha perso il controllo della bici nel tratto in discesa all'altezza della caserma della polizia. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato